rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Sport

L'Olimpia Milano "asfalta" Caserta

I ragazzi di coach Banchi, senza Daniel Hackett, hanno rifilato 18 punti alla formazione campana. Ora i milanesi sono primi in classifica

In casa adesso sono nove di fila. In assoluto sette. L’EA7 è ufficialmente prima in classifica perché appaiata solo a Brindisi con la quale ha il vantaggio negli scontri diretti. L’attacco stenta contro Caserta, deve accontentarsi di segnare pochissimo nel primo tempo e poco in generale ma la difesa è di cemento armato. Concede nulla a Caserta dal perimetro, poco dentro l’area mentre il controllo dei rimbalzi è assoluto soprattutto con Lawal e Melli. Vittoria potente quindi, 61-43, nonostante l’assenza di Daniel Hacket (colpito da un attacco febbrile nella notte di sabato).

IL PRIMO TEMPO - Parte contratta, l’Olimpia, errori al tiro, alcuni banali, un paio di palle perse. Quando Coach Banchi chiama il primo time-out l’unico canestro è una penetrazione di Jerrells, mentre Caserta è a quota , frenata in parte da una buona tenuta difensiva. Al rientro arriva il 6-0 Olimpia frutto di una schiacciata di Lawal a rimbalzo d’attacco, un gran canestro di Gentile e un jump dall’angolo di Melli. Il sorpasso arriva sul 10-9 (tiro libero di Jerrells), poi l’EA7 controlla il quarto con la difesa, non permette più a Caserta di segnare e chiude 15-9. Michelori dalla lunetta e Scott dalla media accorciano in avvio di secondo quarto, ma dopo una palla rubata da Cerella e una tripla di Moss l’EA7 allunga ancora sul 22-13 e sei minuti da giocare. Ma l’attacco continua a stentare, ci sono troppe palle perse e la percentuale nel tiro da tre resta bassissima (dopo lo 0/5 del primo periodo, l’unica tripla la mette Moss per l’1/12 di squadra dei primi 20 minuti). Il vantaggio massimo è di 10 punti sul 26-16 del 18′ prima di una palla rubata con schiacciata annessa di Michele Vitali. All’intervallo è 28-19 Olimpia (avanti 31-14 nei rimbalzi, sette di Melli e 9 di Lawal).

IL SECONDO TEMPO - Difesa e rimbalzi continuano ad essere nella ripresa l’asse sul quale l’Olimpia si appoggia in una serata negativa al tiro e con poco ritmo in attacco. Con Lawal a quota 4 falli e Jerrells a tre, il terzo periodo finisce con Langford da playmaker e la coppia Melli-Wallace. Keith raccoglie falli e tiri liberi e rintuzza Caserta quando si avvicina a meno sei. Sono suoi i sei punti consecutivi che chiudono il terzo quarto sul 40-29 Olimpia. Nel quarto la situazione è sotto controllo. David Moss mette la seconda tripla della partita dell’Olimpia, alla terza ci pensa Alessandro Gentile puntellando un jump dall’angolo sinistro di CJ Wallace. La difesa continua a fare il suo lavoro e a metà del periodo è 50-31. E’ Gentile a ravvivare il quarto con una sequenza fatta di tripla e poi schiacciata in contropiede per mettere la partita al sicuro sul +22 e poi sul +18 conclusivo (fonte: Olimpiamilano.com).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Olimpia Milano "asfalta" Caserta

MilanoToday è in caricamento