rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Olimpia, prima si sblocca e poi vola contro Cremona

Buona la prima di Hackett. Gran partita Nicolò Melli: porta giù rimbalzi e segna punti. Dopo quaranta minuti di gioco il tabellone segnava 81-66

Si sblocca dopo 15 minuti l’Olimpia contro una Vanoli Cremona coraggiosa e decisa almeno nel primo tempo. Rimonta e sorpasso avvengono gradualmente poi nella ripresa, l’EA7 ha anche una faccia migliore in difesa e prende il largo. Quinta vittoria interna consecutiva in campionato, nona in 10 gare includendo l’Eurolega. Gioca una gran partita Nicolò Melli, che porta giù rimbalzi e segna punti, l’Olimpia spedisce cinque uomini in doppia cifra, gioca quasi sempre senza centro vero, si nutre degli assist di Daniel Hackett e chiude senza incantare ma anche senza patemi. 81-66 il finale.

IL PRIMO TEMPO - Cremona parte ispirata nel tiro da fuori: dopo Woodside segna Kalve dall’angolo per l’allungo sul 15-8 dopo 5 minuti. Nella seconda metà del primo quarto, con Lawal a due falli, il momento migliore – assist di Hackett per Melli dopo una tripla di Jerrells – dell’Olimpia viene punito da un’altra tripla di Woodside che vale il 24-15 della fine del periodo. Nel secondo periodo Spralja segna subito da tre dopo un canestro in entrata di Jerrells, Cremona prende anche 12 punti di vantaggio sul 29-17. Hackett segna il suo primo canestro da tre, poi ne segna uno Wallace che produce il 6-0 del 29-23 Cremona. Segna ancora Jerrells dall’angolo per il meno 5. L’Olimpia si riavvicina a meno uno quando Melli va a canestro su assist di Wallace e schiaccia per la terza volta a un minuto dalla sirena del primo tempo. Wallace su rimbalzo d’attacco controllato da Melli firma il sorpasso che porta l’Olimpia sul 36-35 all’intervallo.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia, recuperata la leadership della gara, parte con un altro piglio nel secondo tempo, forza subito alcune infrazioni e spinge in attacco volando sul 47-37 di metà periodo nonostante il terzo fallo di Gentile. Cremona si trincera dentro la sua zona, sfidando l’Olimpia al tiro da fuori. Il massimo vantaggio dell’EA7 si concretizza sul 53-40, +13, poi due contropiedi ridanno vita alla Vanoli. Il vantaggio dell’Olimpia nel quarto periodo si mantiene attorno ai 10-12 punti, in una gara a ritmo basso, caratterizzata dalla difesa a zona della Vanoli e dai rimbalzi di Nicolò Melli. Quando Gentile segna la sua prima tripla a 4 minuti dalla fine, l’EA7 sale a +15 e di fatto sancisce la fine della gara

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpia, prima si sblocca e poi vola contro Cremona

MilanoToday è in caricamento