rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

Eurolega, continua la scia positiva dell'Olimpia: sconfitto l'Efes

Con una fantastica rimonta i biancorossi di coach Banchi hanno sconfitto l'Efes per 77-73. È la terza vittoria di fila in Eurolega al Forum

Strepitosa rimonta Olimpia da meno 14 alla vittoria con un parziale di 14-0 che apre il quarto periodo in cui l’Efes viene tenuta a 12 punti. Keith Langford gioca un secondo tempo da dominatore e appoggia un grande Gentile ma sono lo spirito, la difesa, l’aggressività ad esaltare i 6800 del Forum. Grande vittoria, terza di fila in casa in Eurolega, secondo posto in solitudine adesso. Tanti i momenti da ricordare nella rimonta: le due palle rubate da Nic Melli con schiacciata, l’infrazione di cinque secondi forzata da Gentile, la stoppata di Lawal su Erden, l’aggressività finale di Jerrells, Langford come realizzatore e come regista (una palla persa)

IL PRIMO TEMPO - Si parte a gran ritmo, con percentuali di tiro. Samuels si presenta con schiacciata e jump dall’angolo, Savanovic è un problema come nella partita di andata, Gentile attacca il canestro e Moss mette la prima tripla della partita eguagliato da Vasileiadis. A metà del primo quarto, è 12-11 Efes. Qui Jamon Lucas-Gordon si scatena, segna due volte da tre di fila (sono i suoi primi canestri dall’arco dell’intera Eurolega) e scava 8 punti di vantaggio improvvisi per Istanbul che vola sul 21-13. La risposta dell’Olimpia è forte, con due canestri in entrata forte di Gentile e due di Samuels (mezzo gancio e jump dalla media). L’Efes rimette la testa avanti perché Savanovic, a chiusura di un altro quarto devastante (10) punti), di tabella firma il 22-21. Il secondo quarto è equilibratissimo, con ripetuti pareggi. Ci sono i giochi da tre di Moss ed Haynes. Con due tiri liberi di Langford, unici punti del suo primo tempo, l’Olimpia va avanti 30-28. Ma è solo il preludio alla fuga dell’Efes, fatta di tiri da tre, superiorità fisica ed errori al tiro dell’EA7. Il parziale è 11-0. Poi segna Wallace ma Vasileiadis da tre risponde per il 41-32 dell’intervallo.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia prova a difendere forte all’inizio del terzo, parte 4-0 ma poi un paio di momenti di vuoto permettono all’Efes di rispondere, anche con un canestro da tre di Hopson. Istanbul costruisce il massimo vantaggio sul +13, ma un momento di grande intensità difensiva è frustrato da un paio di chiamate dubbie e un tecnico conseguente a Gentile. L’Efes va avanti 59-45. Gentile risponde con un jump dalla media, Lawal con un tiro libero. Una grande difesa di Melli su Savanovic diventa una palla vagante per una tripla aperta di Planinic. Langford completa un gioco da tre punti e dice che l’Olimpia è viva, nonostante sia 62-51 alla fine del terzo. Il quarto si apre con una tripla di Langford, Nicolò Melli ruba due volte palla e s’invola in contropiede a schiacciare. Il pressing dell’Olimpia è micidiale, produce palle rubate e Langford da playmaker comanda due pick and roll che mandano Lawal a schiacciare. Quando segna da tre è 65-62 Olimpia, 14-0 di parziale. L’Efes riprende vita con due triple di Dragicevic e Vasileiadis, ritorna avanti di tre, Langford segna due tiri liberi e poi una tripla per il 70-68 mentre in mezzo c’è una stoppata siderale di Lawal su Erden. L’Olimpia prende tre punti di vantaggio sul 72-69, Erden va in lunetta e mette due liberi. Langford allo scadere dei 24″ prende fallo e fa anche lui 2/2 per il 74-71 degli ultimi due minuti. Non segna più nessuno, l’Olimpia forza tre palle perse, Langford prende un altro fallo e ne mette ancora due per il 76-71. L’Olimpia difende anche l’ultimo possesso strappa il rimbalzo e chiude con la vittoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eurolega, continua la scia positiva dell'Olimpia: sconfitto l'Efes

MilanoToday è in caricamento