menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Olimpia Milano (foto Ea7)

L'Olimpia Milano (foto Ea7)

Montegranaro: distruttra dall'Olimpia Milano

I biancorossi al Forum hanno "asfaltato" la formazione marchigiana. Nicolò Melli aggiorna il suo record personale di punti messi a segno

In casa l’Olimpia di campionato non fa sconti. Dopo Varese, Pistoia, Reggio Emilia tocca a Montegranaro che sfoggia un primo quarto balistico irreale, costruisce anche otto punti di vantaggio cavalcando la serata strepitosa di Jamie Skeen e Mardy Collins ma poi deve fermarsi e viene surclassata dall’EA7 che cresce in attacco con il passare dei minuti e sistema anche la difesa, produce un terzo quarto da 29 punti e fugge dando a tratti anche spettacolo con i voli aerei di Gani Lawal, cinque uomini in doppia cifra, gli assist di Alessandro Gentile. Nicolò Melli firma invece il record carriera di punti (quello vecchio era di 17). Finisce 101-85.

IL PRIMO TEMPO - Montegranaro gioca fluida in attacco, costringe Gani Lawal a due falli rapidi, alimenta le due dimensioni di Jamie Skeen (interno e anche tiratore da fuori) che produce 10 punti in sei minuti e va avanti 18-12 nonostante un Gentile veloce a mettersi in ritmo sia come realizzatore che come suggeritore per due schiacciate di Lawal. L’Olimpia ritrova smalto in attacco quando si accendono Langford con cinque punti consecutivi e soprattutto Melli con tre triple di fila che ricuce sul 26-28 prima che Mardy Collins, altro protagonista strepitoso del primo periodo, non bruci la sirena con un passo e tiro che vale il 30-26 Sutor. Lo show offensivo dei marchigiani prosegue con Collins che infila altri due canestri super in avvio di secondo quarto. Coach Banchi abbassa il quintetto, con Melli unico lungo. Dal 30-38 l’Olimpia si riavvicina a meno 4 e forza il time-out di Recalcati. Il parziale prosegue. Il pareggio arriva a quota 38 quando Moss pesca sotto Melli. Poco dopo Gentile in contropiede manda a canestro Haynes che poi completa un gioco da tre punti e firma il sorpasso sul 43-41. L’EA7 continua il suo parziale, la difesa ferma le bocche da fuoco della Sutor per qualche possesso, ci sono assist di Moss per Melli, di Gentile per Haynes (gioco da tre punti) e una tripla in transizione di Cerella per il 49-42 del primo tentativo di fuga milanese. Montegranaro risponde in chiusura di tempo con un 4-0. All’intervallo è 49-46 Olimpia.

IL SECONDO TEMPO - Torna Lawal e fa sentire la sua presenza, prima con un jump corto di tabella, poi con una stoppata su Sakic e infine schiacciando un alley-oop di Jerrells dopo una tripla di Moss e un’altra dall’angolo sinistro di Nic Melli. Dopo cinque minuti del secondo tempo, l’EA7 sale sul 61-50. Ormai in ritmo, l’Olimpia dilata il vantaggio, vola sopra i 20 punti e insiste. Alla fine del terzo, con schiacciate di Lawal su assist di Langford e poi di Jerrells in contropiede in solitario, è 78-54 EA7. Nel quarto periodo Montegranaro cerca di contenere lo scarto, ci sono otto punti veloci dello specialista Dimitri Lauwers che inducono Coach Banchi a chiamare time-out per evitare cali di tensione. Alla fine c’è spazio per il canestro di Momo Tourè (fonte: OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento