menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Real Madrid ha vinto (foto Ea7)

Il Real Madrid ha vinto (foto Ea7)

Eurolega: il Real Madrid sconfigge l'Olimpia Mlano

L'Ea7 fa quello che può contro l'imbattuto Real Madrid. Dopo quaranta minuti di gioco solo sette punti dividono le due formazioni

In un Forum gremito, esaurito, traboccante di gente, l’Olimpia fa quello che può contro l’imbattuto Real Madrid, alla vittoria stagionale numero 18 in altrettanti incontri ufficiali. La consolazione è di aver costretto il Real alla vittoria stagionale minima in Eurolega, 78-71, sette punti soli alla fine anche se il divario minimo è coinciso proprio con l’unico canestro di David Moss, da tre, alla fine. Il Real vince nel primo tempo, forse nel secondo quarto in cui segna soprattutto da tre nei momenti giusti. L’Olimpia non molla mai e tenta di rimontare ma non riesce ad impensierire sul serio una squadra terrificante soprattutto con Langford e Moss che producono 11 punti in due.

IL PRIMO TEMPO - La prima tripla è di Jerrells, ma è il Real a segnare subito a ripetizione dall’arco con Fernandez e poi due volte Darden per il 9-5. L’Olimpia risponde con l’aggressività. C’è una tripla di Wallace e un grande canestro dalla media di Langford per il 6-0 che vale il sorpasso sull’11-9 subito annullato da un jump di Mirotic. Il Real comanda la partita, l’Olimpia resiste di testa anche se le percentuali non sempre la assistono. L’ingresso di Chiotti e Melli dà un po’ di energia alla squadra. Melli segna cinque punti consecutivi incluso un “buzzer beater” sulla sirena per il 19-23 del primo periodo. In avvio di secondo quarto segna un gran semigancio Chiotti che ruba anche un pallone in difesa. Un tiro di Jerrells un entrara rovesciata è sfortunato, il Real quando può volare in contropiede è micidiale. Segnano Carroll e Fernandez ancora da tre e in un attimo è 21-31 e time-out Olimpia. Lo show balistico del Real prosegue, Rodriguez segna due volte di fila, prima dalla media poi da tre e scava 19 punti di vantaggio per Madrid sul 42-23. A cercare una reazione è Melli con una schiacciata e poi una stoppata su un tiro da tre di Carroll. Gentile produce qualcosa in entrata e così fa Wallace. Il primo tempo è 48-34 per il Real.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia lotta in difesa, corre, cerca di tenere il passo del Real, abbassando il ritmo. Non riesce a rimontare perché non trova continuità in attacco e sbaglia anche una schiacciata con Lawal. Il Real non è scintillante come nel primo tempo, gioca per il suo centro Mejiri soprattutto quando c’è Chiotti e il vantaggio di centimetri è evidente. Il distacco risale a 18 punti sul 60-42. Gentile ispira un 4-0 rubando palla per una schiacciata e poi un assist per Chiotti ma alla fine del terzo è sempre 63-46 Real grazie ad una nuova tripla di Rudy Fernandez. Nel quarto periodo, Gentile riporta l’Olimpia a meno 13 sul 50-63 ma Fernandez frustra il tentativo di rimonta con un gioco da tre punti. E’ ancora Lawal a siglare il meno 13 che sembra un po’ una barriera fino a quando Gentile in entrata riporta l’EA7 a meno 11 sul 61-72 con tre minuti da giocare. Qui l’Olimpia ha due palloni per accorciare ancora ma sbagliano Jerrells e Gentile. Mirotic dalla lunetta fa 2/2, la partita si chiude anche se l’Olimpia continua a combattere e contiene il disavanzo (fonte: Olimpiamilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento