menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto dell'incontro (foto EA7)

Una foto dell'incontro (foto EA7)

Milano perde le energie e regala una vittoria a Roma

I biancorossi si addormentano nel terzo quarto e lasciano andare a largo la formazione della capitale

Domina la partita per tre quarti poi ha un calo di energie, perde il controllo della partita e non segna più in attacco. L’Olimpia perde a Roma una partita che aveva abbondantemente vinto. Fatale il quarto periodo di nulla offensivo mentre Roma si accende con Jimmy Baron e va a prendersi la vittoria. Un tecnico a Gentile sul +2 Milano dopo una discussione con l’arbitro Ranaudo vale cinque punti per Roma che a quel punto supera e non si guarda più indietro. Finisce 61-55

IL PRIMO TEMPO - Gani Lawal mette subito i primi due jump dalla lunetta, il secondo è anche abbastanza lungo, per sfruttare lo spazio che gli concede la difesa di Roma. Goss e Hosley mettono un paio di lunghi jumper e l’Acea va avanti sul 9-8. Qui l’Olimpia stringe subito le maglie della difesa, David Moss segna dai due angoli cinque punti consecutivi, si guadagnano anche quattro liberi di fila e quando Langford taglia la difesa per appoggiare al canestro il parziale è 11-0 e chiude il quarto sul 19-9 Olimpia. Un paio di errori ravvicinati permettono a Roma di provare a riavvicinarsi, in particolare con un gran missile di Jimmy Baron che vale il 13-19. La difesa tiene e supporta il momento difficile dell’attacco. E’ Jerrells a segnare da tre frontalmente e consentire all’EA7 di respirare. Gentile in post-up segna due punti comodi che riportano l’Olimpia sul 24-13 a metà del secondo periodo. Il massimo vantaggio è di 13 punti, poi Roma si aggrappa ad una tripla di Bobby Jones con tiri liberi di Hosley e Mbakwe e piazza un 9-0 che la riporta a meno quattro, sul 22-26. A spezzare la rimonta è un gioco da tre punti di CJ Wallace che chiude il primo tempo sul 29-22 EA7.

IL SECONDO TEMPO - La difesa è ancora protagonista, in attacco c’è un pizzico di lucidità in più che frutta 12 punti in 4 minuti, con Jerrells a scollinare per primo in doppia cifra con una tripla frutto di un assist di Gentile. Lawal va in doppia cifra prima di commettere il terzo fallo e tornare in panchina. Phil Goss prova a caricarsi la squadra sulle spalle e segna due volte in modi diversi accompagnando due liberi di Hosley. A 2’04″ dalla fine del terzo, l’Acea torna da meno 15, massimo vantaggio Olimpia, a meno 10, sul 34-44. Dopo il time-out l’Acea segna ancora e risale a meno otto ma Moss la punisce con una triplona di tabella allo scadere dei 24″. Alla fine del terzo periodo, l’Olimpia è di nuovo in doppia cifra di margine, 49-38. Roma però comincia meglio il quarto periodo, piazza subito un 4-0 e scende a meno sette. Melli risponde con un jump dall’angolo ma il calo di energie è evidente (Langford ad esempio sbaglia due liberi e Moss un paio di tiro aperti). A metà del quarto periodo, Roma arriva a meno cinque quando Goss segna di rapina su rimbalzo d’attacco e la situazione falli dei lunghi è complessa. Baron da tre segna il meno due e poi con due liberi – tecnico a Gentile – paregggia e ancora da tre segna. Il sorpasso di Roma coglie impreparata e senza energie l’Olimpia. La reazione è di puro carattere, con rimbalzi strappati in attacco di forza mentre Baron continua il suo show e Roma vince (fonte: OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento