rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

L'Olimpia batte Sassari e conclude la regular season in testa alla classifica

Le red shoes hanno vinto la sfida casalinga contro Sassari: un'intera regular season senza sconfitte davanti al suo pubblico

L’Olimpia a Milano è perfetta! Battendo Sassari, con 15 punti di handicap nel primo quarto, completa un intera regular season senza sconfitte davanti al suo pubblico, 9100 anche per la gara con il Banco di Sardegna. Devastante prestazione di David Moss (record carriera pareggiato a quota 26, record Olimpia di 19 punti sotterrato), ambedue i centri in doppia cifra a lasciare il segno dentro l’area e una grande difesa dopo un primo periodo molle, anche sfortunato. E’ la prima “perfect season” casalinga per l’Olimpia dal 1991, ma diventa anche la vittoria consecutiva numero 17. Finisce 88-78.

IL PRIMO TEMPO - L’Olimpia parte molle in attacco, Gani Lawal viene servito ma senza esito mentre Sassari corre, va in contropiede, segna anche da fuori. Quando Omar Thomas segna dalla media e poi con un comodo lay-up il punteggio è 13-4 dopo quattro minuti e Coach Banchi brucia il primo time-out mettendo Samardo Samuels al posto di Lawal. Sassari prende 11 punti di vantaggio, l’Olimpia gioca due minuti intensi, piazza un 8-0 e si riavvicina. Ma ci sono quattro errori dalla lunetta. Sassari sfrutta tre tiri liberi concessi a Thomas su un tiro dall’angolo e una tripla di tabella di Devecchi che vale addirittura il 28-13. Alla fine è 28-16 con un raggelante 2/8 dalla linea che non aiuta, come il 62% del Banco di Sardegna dal campo. All’inizio del secondo segnando Melli e Moss da tre per accorciare a meno otto, sul 30-22. Il parziale prosegue, l’Olimpia pareggia con Moss dalla lunetta a quota 33 e sorpassa ancora con David con una tripla dall’angolo. Sassari replica con due triple di fila, Drake Diener e Caleb Green, ma il momento resta favorevole all’Olimpia con due schiacciate di Samuels e un Moss scatenato. Il vantaggio sale a cinque punti sul 44-39 e il tempo finisce 48-44 per l’EA7.

IL SECONDO TEMPO - Moss riparte da dove aveva smesso nel primo tempo. e così fa la difesa dell’Olimpia. L’EA7 prende otto punti di vantaggio due volte, Sassari prova ad arginare ma l’EA7 domina anche i rimbalzi. Lawal schiaccia un errore di Wallace e dopo otto minuti dal terzo quarto è 68-55. Alla fine del periodo, il vantaggio sale a 15 punti, 72-57 dopo la seconda schiacciata in tap-in di Lawal, grande protagonista anche con un paio di stoppate della ripresa. Quando l’ex Olimpia Devecchi segna con un lunghissimo due dall’angolo, il Banco di Sardegna ritorna a meno nove, 79-70, subito ricacciato indietro da un jump di Hackett che brucia l’orologio dei 24″. Poco dopo Langford schiaccia in contropiede il canestro della sicurezza. Chessa riduce il distacco finale a 10 punti (fonte: OlimpiaMilano.com).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Olimpia batte Sassari e conclude la regular season in testa alla classifica

MilanoToday è in caricamento