menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jerrells durante una fase della partita (foto Ea7)

Jerrells durante una fase della partita (foto Ea7)

Olimpia: buona la prima! Siena battuta con un distacco di 13 punti

Le red shoes, al Forum di Assago, hanno battuto la formazione toscana. Ora guidano la serie per 1-0. Jerrells, semplicemente fenomenale

L’Olimpia controlla tutta la partita, con un margine che tocca i 21 punti, e tutto sommato non si sente mai minacciata dalla Mens Sana Siena. Curtis Jerrells gioca una partita mostruosa specie nel primo tempo quando c’è da prendere il largo e fuggire. I suoi 26 punti, record stagionale, sono decisivi. Ma c’è anche la grande difesa di David Moss in questa vittoria, ci sono i balzi di Gani Lawal, le prestazioni ordinate di Alessandro Gentile e Keith Langford. Samardo Samuels, raddoppiato costantemente, rinuncia al tiro per giocare di squadra. Arriva il 74-61 dell’1-0. gara 2 martedì alle 20.30 al Mediolanum Forum.

IL PRIMO TEMPO - Entrata di Jerrells, tripla di Moss dopo una sua palla rubata, l’Olimpia parte 5-0 e vola poi 12-5 nonostante Siena raddoppi sistematicamente Samuels per sfidare gli altri a prendersi un tiro. La Mens Sana beneficia di due giochi da tre punti (uno non completato) di Green e Hunter. Ma Jerrells segna due triple di fila e allunga sul 20-13. Ed è ancora lui a battere la difesa di Siena sull’ultimo possesso per un’entrata che vale il 22-15 e per lui ci sono 13 punti nel primo quarto, offensivamente il suo miglior periodo dell’anno. L’Olimpia continua nel secondo periodo, in cui arrivano l’energia di Gani Lawal dentro l’area, un paio di guizzi di Daniel Hackett e tanta difesa, aiutata anche dallo 0/4 di Haynes dalla lunetta. Il vantaggio sale a 15 punti due volte sempre su prodezze di Langford. Cournooh mette una tripla dall’angolo ma prima e dopo ne arrivano altre due di un Jerrells e con queste il massimo vantaggio di 18 punti, la seconda volta sul 44-28 mentre Siena beneficia soprattutto dell’atletismo di Othello Hunter, difficile da arginare. E’ 44-28 Olimpia all’intervallo.

IL SECONDO TEMPO - Samardo  Samuels continua a battere i raddoppi scaricando all’uomo libero. Così arriva la seconda tripla di Moss e così arriva anche un “lunghissimo” due di Nicolò Melli. Il vantaggio lievita a 21 punti dopo la sesta tripla di Jerrells che vale il 54-33 con 5’08″ da giocare e il time-out di coach Marco Crespi. Siena risponde alla sospensione con un parziale di 6-0 aiutato dai rimbalzi d’attacco e dalla grande prova di Hunter. Dopo due minuti tocca a Coach Luca Banchi fermare la partita sul 54-39. Il parziale è rotto da una penetrazione di Jerrells, poi ne arriva un’altra di Langford che ripristina il più 18 anche se sulla sirena Josh Carter trova un rimbalzo d’attacco, segna dalla media ed è 60-44 Olimpia. Siena ritorna a meno 12 aprendo il quarto quarto con un altro 4-0. A interromperlo è Hackett in penetrazione. La Mens Sana arriva a meno 11, ma qui l’Olimpia risponde con una grande difesa, poi con un tremendo assist di Hackett che permette a Lawal di schiacciare ancora. Il vantaggio ritorna a quota 16 sul 66-50. Crespi passa ai quattro esterni, ma l’EA7 può replicare inserendo Moss come secondo lungo al fianco di Lawal, che schiaccia e stoppa tutto. Il margine esplode nuovamente a più 20 con una tripla di Gentile dall’angolo. Siena con tre canestri di Spencer Nelson riesce a risalire ancora a meno 12 ma già nell’ultimo minuto, che resta sotto controllo (fonte: OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento