rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Sport

Eurolega: Langford guida l'Olimpia alla vittoria contro Strasburgo

I biancorossi, stracciando Strasburgo, si portano vicini alla qualificazione delle Top16 dell'Eurolega

Lo show offensivo di Keith Langford è il simbolo della terza vittoria dell’Olimpia in Eurolega, vittoria che vale il secondo posto al termine del girone di andata e avvicina la qualificazione alle Top 16. In più ora Strasburgo (0-5) è davvero molto lontana. Samardo Samuels si batte come un leone contro Ajinca, Nicolò Melli segna poco ma continua a svettare a rimbalzo e stoppare (due anche contro Strasburgo), David Moss non segna per tre quarti ma spara 13 punti tutti nell’ultimo periodo per tenere lontana la squadra avversaria. Une balla vittoria, segnando 49 punti nel secondo tempo e tenendo il capocannoniere Ajinca a 16.

IL PRIMO TEMPO - La difesa dell’Olimpia produce due contropiedi in solitudine nei primi cinque minuti, uno con Gentile l’altro con Jerrells. Strasburgo cerca sempre Ajinca che si presenta con un giro e tiro dall’angolo e una tonante schiacciata. I francesi vanno avanti anche 9-6 prima che Samuels segni in semigancio, Langford da tre e Jerrells per il 7-0 del 13-9. Ma un paio di errori dalla lunetta e le palle perse prevengono la fuga. Il primo quarto finisce 19-18 per l’Olimpia e la prima metà del secondo periodo scorre senza grandi sussulti, Strasburgo è arroccata a zona e il tiro da tre non entra. Un gioco da tre punti di Gentile e un rimbalzo offensivo di Samuels per due tiri liberi scavano un piccolo break in una partita a punteggio basso, ravvivata dall’energia di Nicolò Melli (dà via due grandi stoppate e controlla i rimbalzi) che finisce anche con 3 tiri liberi consecutivi a segno per il 34-28 del primo tempo.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia schizza subito a +10 con cinque punti di fila di Curtis Jerrells. Sul 39-29 gli viene però sanzionato un antisportivo che aiuta Strasburgo a uscire dal momento di difficoltà. La risposta è un 8-2 che ricuce lo strappo a meno quattro, sul 41-37. Qui arrivano due triple consecutive, Langford e Wallace che pochi attimi prima aveva catturato un rimbalzo in difesa tenendo il post-up di Greer. Ma il 47-37 dura solo un attimo, poi Antoine Diot stoppa Langford e s’invola in contropiede solo completando un nuovo 4-0. Langford continua a imperversare segnando due volte consecutive da tre per il massimo vantaggio sul 55-43. Ma Ajinca supportato da Abromaitis ispira un altro parziale di 5-0 per il meno otto, mentre l’Olimpia difende a zona e chiude il terzo quarto con Langford, Gentile e Moss assieme a due lunghi di ruolo. Strasburgo si avvicina a meno quattro sul 55-51 ma sulla sirena del terzo periodo, Samuels ruba il tempo ad Ajinca e converte un errore al tiro di Gentile in due punti per il 57-51. Il primo canestro dal campo di Moss è una tripla che in avvio di ultimo periodo apre nuovamente sette punti di vantaggio per l’Olimpia prima di una stoppata siderale di Gani Lawal su Ajinca che forza l’infrazione di 24″. Moss segna ancora dalla media ma Strasburgo non molla. Campbell da tre la riporta a meno quattro con oltre sei minuti da giocare e Duport mette due jump dalla media. Coach Banchi chiama time-out ed è 62-60. Moss da tre ancora per il 65-60, Melli dalla lunetta per il più sette. Langford si propone per un’altra tripla che vale i suoi 25 punti e il più otto. Campbell risponde ancora da tre. Ma Moss strappa un rimbalzo d’attacco, Haynes mette due liberi e negli ultimi tre minuti è ancora +10 Olimpia. Moss arriva a toccare gli 13 punti nel periodo incluso il canestro del +8 che di fatto chiude la gara (fonte: OlimpiaMilano.com)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eurolega: Langford guida l'Olimpia alla vittoria contro Strasburgo

MilanoToday è in caricamento