menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter, capitan Zanetti: "Che attesa per la sfida alla Juve"

Per quanto riguarda il suo futuro, Zanetti attende la fine della stagione per capire se continuare a giocare

Vivere Inter-Juventus da spettatore non è la stessa cosa, ma Javier Zanetti ad Appiano sta già respirando il clima da grande sfida. "La Juventus è una grande squadra che da anni sta facendo bene. Noi ci proveremo ma non sarà semplice - ha spiegato l'argentino, che nei prossimi giorni farà un controllo per valutare i tempi di recupero dopo l'infortunio al tendine d'Achille - Il clima da partita importante si respira nell'aria, peccato che ci siano molti compagni in giro per il mondo con le nazionali e che io non possa dare il mio contributo, ma ci penseranno i miei compagni di squadra". 

Sta facendo di tutto per esserci anche Diego Milito. "L'ho visto bene con la Primavera e con il Lugano, il gol gli darà morale, sta provando a essere disponibile almeno per andare in panchina - ha detto Zanetti a margine dell'incontro fra arbitri, capitani, allenatori e dirigenti, in corso nella sede della Lega di serie A - Mazzarri? È un gran lavoratore, molto attento ai dettagli, è riuscito a dare compattezza alla squadra e ci ha subito fatto capire come stare in campo. È quello che ci vuole per allenare una grande squadra come la nostra. In questo inizio di campionato mi hanno colpito soprattutto i più giovani. I nuovi hanno capito cosa significare indossare la maglia dell'Inter. Tutti hanno una gran voglia di far bene e credo possano migliorare ancora". 

La speranza dell'Inter "è essere insieme alle prime in classifica ad un mese dalla fine del campionato, per poi giocarci tutto nel finale", ha osservato Zanetti, che ha piena fiducia in Massimo Moratti, impegnato nella trattativa con Erick Thohir: "Ho parlato recentemente con il presidente, mi è sembrato molto tranquillo. Sta cercando di fare il bene dell'Inter come ha sempre fatto la sua famiglia - ha raccontato -. Sappiamo tutti i sentimenti che prova per l'Inter. Io non me la immagino un'Inter senza Moratti". 

Per quanto riguarda il suo futuro, Zanetti attende la fine della stagione per capire se continuare a giocare dopo la scadenza del contratto. "Il mio primo pensiero - ha chiarito - è tornare a stare bene. Poi, se mi sentirò ancora utile valuterò cosa fare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento