Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport Portello / Piazza Carlo Stuparich

Il Palalido troppo piccolo per Armani: il basket resterà al Forum di Assago

Saltato l'accordo tra l'Olimpia e il comune di Milano, che ora cerca "sponde" tra pallavolo, tennis e concerti

Tifosi dell'Armani (foto ultrasmilano.com)

Continua a crescere l'attenzione di Milano per la sua squadra di pallacanestro, e questo ha un risvolto negativo nella vicenda del futuro Palalido di piazzale Stuparich, l'impianto demolito e in via di ricostruzione. Doveva essere - il Palalido - la nuova casa del basket milanese, ma ormai sembra che non sarà così.

L'EA7 Emporio Armani Milano, infatti, è ormai la prima squadra in Italia per pubblico con una media di presenze di 8.451 spettatori nel girone di andata della serie A 2015-16. Un numero non soltanto sensibilmente superiore a Bologna, seconda con poco più di 5 mila presenze, ma soprattutto alla capienza del nuovo Palalido che sarà di circa 5 mila persone.

Naturale, in queste condizioni, che la società cestistica abbia ormai da qualche mese deciso di rinunciare al nuovo Palalido, che non si chiamerà più PalaAj e perderà 700 mila euro all'anno tra naming (300 mila euro) e affitto (400 mila euro). A ottobre 2015, l'Olimpia aveva chiesto al comune di aumentare la capienza a 7.500 posti per poter disputare al Palalido gli incontri di minor richiamo, ma il comune aveva detto di no. 

L'Olimpia ha circa 3.500 abbonati: aggiungendo i biglietti per gli ospiti, il "tetto" di 5 mila viene sfiorato con facilità, provocando il "sold out" in quasi tutte le partite. Impossibile, in queste condizioni, fare di un impianto da 5 mila posti la "casa" effettiva del basket milanese. Chiara Bisconti, assessore comunale allo sport, l'ha presa con filosofia («da tifosa dell'Olimpia sono contenta del crescente successo di pubblico, è naturale che il Palalido non riesca a soddisfare le richieste»), ma ora è impegnata a trovare alternative d'utilizzo. Sono in fase avanzata i contatti con Powervolloy (la squadra di pallavolo maschile di serie A che ora gioca a Castellanza) e Club Italia (pallavolo femminile di serie A, ora a Busto Arsizio). Ma anche con promoter musicali e con la Federtennis.

Il Palalido quindi si appresta a un uso del tutto diverso da quello pensato. E non sono mancate le critiche, come quella del capogruppo di Forza Italia Pietro Tatarella: «Ennesima figuraccia della giunta», ha dichiarato: «Armani aveva chiesto un aumento di capienza ma la giunta Pisapia ha rifiutato la proposta perdendo anche la sponsorizzazione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palalido troppo piccolo per Armani: il basket resterà al Forum di Assago

MilanoToday è in caricamento