rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Basket

LBA, Napier e Mirotic fanno grande l'Olimpia Milano: battuta la Dinamo Sassari 80-65

Dopo un primo tempo in equilibro, Milano prende il controllo nella ripresa e vince: la cronaca, il tabellino e gli highlights del match

Con un parziale importante nel terzo quarto, l'EA7 Emporio Armani Olimpia Milano scappa e batte il Banco di Sardegna Dinamo Sassari rovinando cosi il debutto di coach Nenad Markovic.

LA PARTITA

La cronaca (Fonte Ufficio Stampa Dinamo Sassari) - Tyree è subito ispirato ma viene sistematicamente attaccato in post basso da Hall. Tanta palla in mano alle due guardie del Banco, Shields è micidiale ma Chara ha impatto in post basso. Sassari difende e ha pazienza, dal 9-6 Olimpia si passa al 9-11, il Banco tiene e allunga con Diop 10-14.

Chara commette il 2° fallo ed è un problema, Bortolani si mette in ritmo, Messina ricorre a tutta la sua panchina già nel primo quarto, Diop e Cappelletti convertono le situazioni di pick and roll, Sassari avanti al 10’ 19-20 con 7 punti di Ousmane 9/12 da due punti di squadra e molta attenzione. 

Milano prova a scappare con Tonut che va in contropiede ed è aggressivo difensivamente. Primo parziale dell’Olimpia che va 25-22 ma la Dinamo reagisce con Tyree da cui nascono la maggior parte delle azioni offensive e Diop sempre pronto e concreto a convertire gli scarichi degli esterni.

McKinnie alterna cose buone a disattenzioni, Hall e Shields tengono la squadra di Messina a contatto (30-31 al 25’). Appena il Banco sbaglia viene punito, il coach di Milano usa molto i senatori e ripresenta Mirotic tirato a lucido dopo l’infortunio, l’Olimpia tira molto bene da 3 punti (6/11).

Partita molto bella, Markovic usa già gerarchie precise sul perimetro, Sassari sfrutta il bonus nel 2° quarto, Napier è pazzesco anche con tabella non dichiarata, all’intervallo è assoluta parità a quota 43.

Tyree parte a razzo nel terzo quarto, 10-2 di parziale della Dinamo che gioca benissimo, Diop è un fattore, Napier però è in serata di grazia. Sassari arriva 45-53 ma il playmaker dell’Olimpia è mostruoso, Chara commette il 3° fallo, Mirotic sfrutta il bonus con la sua capacità di prendersi falli.

La squadra di Messina sale di giri a livello difensivi, Tyree e Jefferson fanno più fatica a costruirsi tiri, Hall da 3 punti impatta a quota 53. Grande momento di difficoltà per la squadra di Markovic che subisce un pesantissimo 22-0, propiziato dai liberi, dalla vena di Mirotic e dal canestro sulla sirena di Shields.

Sassari non segna per oltre 5 minuti, l’Olimpia è vicina a chiudere definitivamente il confronto 67-53.

Non c’è più partita con la Dinamo che perde ritmo con la partita e non riesce a trovare il canestro, Milano difende da Eurolega e ha molteplici frecce al suo arco, Hines appoggia il massimo vantaggio (71-54) con Markovic costretto al time out. Banco completamente ingolfato dal punto di vista offensivo, solo 3 punti in 11 minuti a cavallo dei due quarti, non c’è più partita con la squadra di Messina che vince 80-65.

IL TABELLINO E GLI HIGHLIGHTS

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI 80-65 (19-20, 24-23, 24-10, 13-12).

Olimpia Milano: Poythress 6, Bortolani 3, Tonut 8, Napier 17 (4 ast), Suigo 2, Ricci, Flaccadori 9, Hall 6, Caruso, Shields 9, Mirotic 16, Hines 4. Coach Messina.

Dinamo Sassari: Cappelletti 2, Treier, Tyree 20 (8 reb), Kruslin , Raspino n.e, Gandini n.e, Gentile, Diop 12 (6 reb), Gombauld 4, McKinnie 2, Jefferson 12 (7 ast), Charalampopoulos 13. Coach Markovic.

GLI HIGHLIGHTS

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LBA, Napier e Mirotic fanno grande l'Olimpia Milano: battuta la Dinamo Sassari 80-65

MilanoToday è in caricamento