rotate-mobile
Basket

Supercoppa Frecciarossa 2023, l'Olimpia riemerge da -11 ma in finale va la Virtus

Per la squadra di Messina la competizione finisce subito. La Virtus Bologna prevale nel corpo a corpo conclusivo e domani gioca per il trofeo

E' la Segafredo Bologna la prima finalista della Supercoppa. Battuta l'EA7 Milano (78-73), ora la squadra di coach Banchi - al debutto, è in panchina da appena 8 giorni dopo l'esonero di Scariolo - domani andrà a caccia del tris consecutivo nella competizione. In una gara tra due squadre ancora in rodaggio, è decisivo nel finale l'eterno Belinelli (15, 9/11 dalla lunetta) che prima propizia il quinto fallo dell'immarcabile Shields (26 in 26') e poi realizza la tripla a 1'41 che spariglia la gara (73-70), anticipando la raffica di liberi di Mickey (4/4). Risulta amaro quindi il debutto in maglia Olimpia di Mirotic (15 ma 1/7 da tre), la Virtus si prende la rivincita dopo l'ultima finale scudetto esattamente tre mesi dopo.

LA PARTITA (Fonte Olimpia Milano) - Ambedue le squadre sono partite molto contratte in attacco, con percentuali di tiro basse e anche palle perse. Bologna ha avuto un buon impulso dalla panchina, quando Abass ha preso il posto di Cordinier segnando due triple in fila e ribaltando il punteggio che fino a quel momento era stato favorevole all'Olimpia, generando il 14-12 Virtus del primo periodo. Nel secondo, il problema dell'Olimpia sono state le palle perse. Dopo quattro minuti, scivolando a meno cinque, Coach Messina ha speso il primo time-out.

Al rientro, con Mirotic a svolgere un grande lavoro fisico dentro l'area, anche a rimbalzo, Shields aggredendo gli spazi con sei punti consecutivi ha restituito a Milano il vantaggio sul 24-23 e 4:35 da giocare. Qui è stato Coach Banchi a fermare la partita, ma al ritorno in campo è stata ancora l'Olimpia a scandire i ritmi completando un parziale di 10-0 costruito correndo in attacco dopo il gran lavoro della difesa.

Il vantaggio di Milano ha toccato i sette punti, nel momento in cui è riuscita ad andare al tiro con continuità, poi il secondo fallo di Mirotic ha inceppato l'attacco, di nuovo vittima delle palle perse, cinque consecutive negli ultimi cinque possessi. Così nel momento migliore l'Olimpia ha perso il controllo delle operazioni favorendo la rimonta della Virtus che con il buzzer-beater di Hackett ha rimesso la testa avanti, 34-32, all'intervallo. La schiacciata su passaggio alley-oop di Alex Poythress a inizio gara

Il secondo tempo è stato subito in salita: il terzo fallo fischiato a favore di Belinelli su tiri da tre, un tecnico alla panchina e un altro a Shields, oltre alla terza penalità chiamata a Mirotic hanno complicato la rotazione e permesso alla Virtus di usare la sua potenza atletica vicino a canestro. Un tiro libero dietro l'altro, Bologna è scappata via fino a raggiungere gli 11 di vantaggio su una tripla a gioco rotto di Jaleen Smith. Nell'ultima porzione del terzo periodo, l'Olimpia si è aggrappata alla partita.

Con Shields in panchina a riposare dopo aver raggiunto i venti punti, e Mirotic in campo con la prudenza di tre falli a carico, è riuscita a contenere il divario. Nel botta e risposta del finale di quarto ha segnato quattro punti di fila Giordano Bortolani limitando lo svantaggio a quota sei punti, 59-53.
Shavon Shields, 12 punti nel primo tempo, 26 alla fine

Nel quarto periodo, l'Olimpia ha provato a inventarsi la partita, rimontando con un quintetto inedito in cui a tratti il playmaker l'ha fatto Melli, poi anche Bortolani che la riporta a meno uno. Succede però in coincidenza del quarto fallo di Shields che costringe Coach Messina a riportare in panchina il giocatore più ispirato in attacco.

A 3:08 Pangos con un lay-up a difesa schierata con la mano sinistra riporta per un attimo avanti l'Olimpia, apparecchiando la tavola per il corpo a corpo conclusivo. Sul 70-70, arriva il quinto fallo di Shields, il migliore in campo. E' il break che Bologna aspettava per chiudere con il arziale risolutivo.

IL TABELLINO

EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna: 73 – 78 (Q1 12 – 14; Q2 32 – 34; Q3 53 – 59)

EA7 Emporio Armani Milano: Poythress 4, Bortolani 12, Pangos 2, Miccoli , Tonut 5, Melli 2, Ricci 4, Hall, Caruso , Shields 26, Mirotic 15, Voigtmann 3.
Coach: Messina

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 5, Belinelli 15, Pajola 4, Smith 9, Mascolo , Cacok , Shengelia 13, Hackett 5, Mickey 13, Polonara 4, Dunston, Abass 8.
Coach: Banchi

Arbitri: Giovannetti, Grigioni, Valzani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa Frecciarossa 2023, l'Olimpia riemerge da -11 ma in finale va la Virtus

MilanoToday è in caricamento