rotate-mobile
Basket

Playoff LBA, l'Olimpia batte la Germani Brescia anche in Gara 2 della semifinale

Shields e Mirotic guidano l'EA7 Emporio Armani, Milano avanti 2-0 nella serie: la cronaca, il tabellino e gli highlights del match

Partita fisica, partita da playoff, che l’Olimpia comanda 40 minuti su 40, vincendola 77-66. Brescia pareggia a inizio ripresa sull’onda lunga di un secondo periodo complicato, ma lì la replica è stata un parziale di 8-0. Da quel momento, la gara ha avuto un solo padrone.

L’Olimpia non è riuscita a finirla in modo definitivo, ma non ha neppure permesso all’avversaria di diventare minacciosa. La difesa questa volta è salita di tono: nel primo quarto ha concesso appena due canestri dal campo, soffrendo solo a tenere Brescia lontana dalla linea di tiro libero. Dopo la straordinaria performance di Gara 1, Della Valle è stato tenuto sotto la doppia cifra ma soprattutto non ha avuto tante chance di accendersi.

Ancora una volta, invece, è stato fondamentale il lavoro di Nik Melli su Miro Bilan, che ha racimolato punti soprattutto dalla lunetta. In attacco, l’Olimpia è partita correndo tanto in contropiede e abbinando il gioco dentro a quello perimetrale che alla fine è stato risolutivo come dicono le 14 triple. Ci sono state due grandi fiammate di Devon Hall, una per tempo, un grande lavoro ai fianchi di Shavon Shields e i 16 punti di Nikola Mirotic nel secondo tempo.

E nel momento del bisogno, Melli ha messo la tripla che ha davvero tagliato le gambe a Brescia. Adesso l’Olimpia è 2-0, ma la serie si trasferisce a Brescia per Gara 3, giovedì prossimo.

LA PARTITA

Pronti via e sia uno scatenato Shields (16 punti, 6/9 dal campo, 4 rimbalzi, 22 di valutazione) in 1vs1 (autore immediatamente di sette punti) che Mirotic (21 punti e 7 rimbalzi) dall’arco lanciano subito l’Olimpia sul 10-0, lasciando poi a Bilan (8 punti) e Gabriel realizzare dalla lunetta i punti che sbloccano la Germani (13-4). Un paio di bombe ben costruite da Hall (11 punti, 6 rimbalzi e 4 assist) spingono poi i padroni di casa anche sul +15, prima che Christon (7 punti) sblocchi Brescia dal campo e che Burnell (9 punti e 5 rimbalzi) a cronometro fermo si iscriva al match per il 22-10.

Al termine del quarto, Massinburg (12 punti) manda a bersaglio una coppia di liberi, Cobbins si sblocca con un tap-in vincente e gli ospiti rosicchiano a poco a poco lo svantaggio (22-14 dopo 10’). Dopo un tap-in firmato da Voigtmann (10 punti e 4 rimbalzi), Massinburg continua a caricarsi l’attacco biancoblu sulle spalle e, assieme al fisico Burnell, porta la propria squadra a due possessi di distanza (26-20). Una fondamentale tripla di Napier (6 punti, 4 recuperi, 4 assist) dà la scossa all’EA7 Emporio Armani, Melli (6 punti e 7 rimbalzi) agevolmente schiaccia il nuovo +10 locale ma i liberi segnati da Burnell e soprattutto sei punti consecutivi segnati da Della Valle (9 punti) accorciano anche fino al -2, prima che Shields batta la sirena del tempo con l’appoggio del 33-29.

La rimonta della Germani si completa ad avvio ripresa con una tripla di Gabriel e il gioco da tre punti del riaggancio a quota 35 di Bilan, sebbene poi Mirotic dall’arco in un paio di occasioni e un gioco a due con Napier rilanci via i padroni di casa (44-35). Una bomba di Della Valle interrompe l’emorragia bresciana, Christon sigla anche il -4 ma i guizzi di Shields e Mirotic fanno ancora esultare l’Unipol Forum (48-40).

Dopo un appoggio di Christon in contropiede, Hall sale in cattedra con penetrazione e tripla dall’angolo ma nel pitturato Burnell e Cobbins i muscoli e mantengono l’equilibrio (53-47). Al termine del quarto, Voigtmann dall’angolo e in contropiede ridà il vantaggio in doppia cifra ai biancorossi, prima che Petrucelli (10 punti) sigilli il terzo periodo con il jumper del 58-49. Nonostante poi proprio l’italo-americano cerchi di tenere in scia la sua squadra, Voigtmann continua nel suo show dalla distanza, Shields lo eguaglia firmando una bomba e poi il danese approfitta delle palle perse per firmare il canestro con fallo subito del 66-56 a 6’ dalla fine.

Dopo un botta e risposta dall’arco tra Petrucelli e Mirotic, Melli insacca una fondamentale tripla per replicare all’ennesimo guizzo atletico di Massinburg e regala poi a Mirotic il comodo appoggio del +13 entrando negli ultimi 180” del match. Petrucelli è l’ultimo a mollare, manda a bersaglio un’altra bomba ma un errore di Della Valle e un libero segnato da Melli chiude la contesa. Finisce 77-66.

IL TABELLINO

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GERMANI BRESCIA 77-66 (22-14, 11-15, 25-20, 19-17).

Olimpia Milano: Bortolani, Tonut 5, Melli 6 (7 reb), Napier 6 (4 STL), Ricci, Flaccadori 2, Hall 11 (6 reb, 4 ast), Caruso, Shields 16, Mirotic 21 (7 reb), Hines, Voigtmann 10. Coach Messina.

Germani Brescia: Christon 7, Gabriel 5, Bilan 8, Burnell 9 (5 reb), Massinburg 12, Tanfoglio n.e, Della Valle 9, Petrucelli 10, Cobbins 6, Cournooh, Pollini n.e, Akele. Coach Magro.

GLI HIGHLIGHTS

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff LBA, l'Olimpia batte la Germani Brescia anche in Gara 2 della semifinale

MilanoToday è in caricamento