rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Basket

Legnano Knights, trasferta insidiosa in Toscana

I ragazzi di Coach Eliantonio saranno impegnati domenica 24 aprile, al Palasport “Franco Poggetti” di Cecina, contro la Sintecnica. Palla a due alle ore 18:00

Tredicesima giornata di ritorno, nel Girone A della Serie B, ed ecco che Legnano è ospite di Cecina, dopo due match giocati al PalaBorsani che hanno evidenziato una certa difficoltà nell’assicurare un livello di rendimento continuo nell’arco dei 40 minuti. 


Cecina, invece, viene da quattro sconfitte consecutive, incassate contro Empoli, Firenze, Borgomanero e Pavia. I ragazzi di coach Sorgentone, subentrato a Roberto Russo, che compongono un roster molto giovane, vogliono uscire da questa situazione molto precaria a livello di risultati e conquistare più punti possibili da qui al termine della stagione regolare. L’andata non si è giocata, con la vittoria a tavolino per i ragazzi di Eliantonio, in virtù della decisione del giudice sportivo che ha assegnato i due punti in classifica a Legnano.

Per Cecina, quintetto base che non dovrebbe subire alcuna modifica, con Alessandro Banchi in posizione di playmaker titolare. Buon gestore, classico elemento da doppia cifra fissa a partita da 10-12 punti, preferisce veder eccellere il collettivo rispetto alla gloria personale. 


Accanto a lui, ci sono Alessandro Sperduto e Lorenzo Pistillo, due esterni a cui piace molto attaccare il canestro e colpire da lontano. Sperduto ha fatto registrare prestazioni notevoli a livello di score, mentre Pistillo rappresenta una minaccia costante se gli si consente di entrare in ritmo. Sono due elementi da tenere d’occhio dal primo all’ultimo minuto e che sfruttano al meglio le palle che escono dalle mani di Banchi, anche grazie alle uscite dai blocchi con i quali conquistano i giusti spazi.

Vicino a canestro, uno dei veri punti di forza di Cecina: la coppia formata da Paolo Zanini e Bogdan Milojevic. Non due fisici imponenti, ma di sicuro giusti per lo stile di gioco che intendono portare avanti fino al termine di questo campionato. I due si intendono molto bene e sono spesso protagonisti di giochi a due che sorprendono le difese avversarie, consentendo loro di sfruttare situazioni di mismatch. Possono decidere di partire lontani dal pitturato, obbligando i difensori, a loro volta, ad allontanarsi dal canestro.

Legnano dovrà stare molto attenta a questi due giocatori, perché hanno già dimostrato, più e più volte, di essere il vero fulcro della squadra. Se non riescono ad essere efficaci, mettono in ritmo i compagni, attirando la difesa per poi metterli nelle condizioni migliori per colpire. Sono dotati di molte soluzioni, andando in qualche modo a mascherare i loro punti deboli.

Dalla panchina, i giocatori che dovrebbero essere maggiormente sfruttati da coach Sorgentone sono Giacomo Guerrieri, Corrado Bianconi e Giovanni Ragagnin. Guerrieri e Ragagnin concedono minuti importanti a playmaker e guardie, e stanno proseguendo il loro percorso di crescita, essendo rispettivamente classe ’99 e 2001.

Bianconi è il cambio naturale di Zanini, arrivato per sopperire all’assenza di Artioli, e sta dimostrando di apprezzare il gioco nel pitturato, facendo talvolta anche le veci di Milojevic. A concludere le rotazioni, Nikodem Czoska, elemento interessante classe 2002, alto 203 cm e con margini di miglioramento che lasciano pensare ad un ottimo giocatore in prospettiva futura. Complessivamente, un organico molto giovane e che necessita di una messa a punto generale, ma si tratta pur sempre di una squadra che nel corso di una singola stagione può far registrare miglioramenti notevoli.

Appuntamento domenica 24 aprile, al Palasport “Franco Poggetti” di Cecina, con palla a due alle ore 18:00.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano Knights, trasferta insidiosa in Toscana

MilanoToday è in caricamento