rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Beach soccer, Milano soffre e batte il Mare di Roma

Lotta aspra e spettacolo al Beach Stadium, alla fine vincono le favorite ma Derby Castrocaro, Cervia, Mare di Roma e Casinò Venezia hanno venduto cara la pelle

Partenza, forte, intensa ed emozionante quella della Serie A Enel di beach soccer che ha vissuto una prima giornata del girone centro-nord all’insegna dello spettacolo puro. Teatro delle evoluzioni sulla sabbia il Beach Stadium incastonato nella spiaggia della Darsena di Viareggio (Lu) che ha sorriso alle “grandi” partite con il piede giusto. Viareggio, Colosseum, Milano e Sambenedettese centrano i primi tre punti della stagione soffrendo non poco a conferma che il campionato è veramente competitivo. Derby Castrocaro, Cervia, Mare di Roma e Casinò Venezia sono state avversarie di spessore.

MARE DI ROMA-MILANO 6-7 (2-3;1-3;3-1)


Mare di Roma: Suzch, Massa, Rinaldi, Sabatino, Vacchelli, Fekete, Maci, Marazza, Frezza, Mariani. All. Lazzari
Milano: Alvaro, Bruno, Nico, Ahmed, Amarelle, Cataldo, Polastri, Benjamin, Menescardi, Fumagalli. All: Panizza
Arbitri: Barei (Latisana) e Bertoli (Latisana)
Marcatori: 3’pt Amarelle (M), 5’pt Amarelle (M), 8’ pt Marazza (R), 11’ pt Ahmed (M), 12’pt Vacchelli (R), 6’ st Bruno (M), 8’st Frezza (R), 9’ st Benjamin (M), 12’st Benjamin (M), 1’tt Marazza (R), 7’tt Massa (R), 11’tt Marazza (R), 11’tt Bruno (M)

La voglia di riscatto di Milano dopo la delusione di Coppa si traduce in un assalto immediato  fin dai primi istanti, protagonista Amarelle che in tre minuti sfiora la prima rete e poi va a meta con un tocco delizioso sotto porta raddoppiando un minuto dopo con un pallonetto millimetrico al termine di uno scambio veloce con Bruno. I lidensi dopo questo inizio shock si scuotono e accorciano le distanze con Marazza. Riparte la locomotiva rossonera, scambi ubriacanti davanti a Suzch, alla fine risolve Ahmed segnando la terza rete per i suoi. Ma sono le distrazioni dei rossoneri il peccato capitale di questa stagione, così Mare di Roma ne approfitta con Vacchelli per rifarsi sotto proprio allo scadere della prima frazione. La coppia ungherese-rumena della squadra lidense Fekete-Maci mette i brividi ad Alvaro ma è sempre Bruno a riconciliarci con il beach soccer, il brasiliano pluricampione del mondo segna la quarta rete per i milanesi con una rovesciata plastica e efficace. Mare di Roma non demorde e Frezza tiene a galla i suoi accorciando ancora una volta il risultato. Passa un minuto e al 9’ Benjamin ristabilisce le distanze con un tiro libero velenoso che s’insacca a fil di palo. Continua lo show verdeoro con Benjamin che si porta dietro due avversari e trova un diagonale che non lascia scampo al portiere ungherese. Anche Mare di Roma ha i suoi brasiliani o meglio italiani dai piedi carioca, Marazza al 1’ del terzo tempo segna la quarta rete per i suoi con una sforbiciata spettacolare, Ahmed risponde con una clamorosa traversa, Milano rimane avanti di due lunghezze. Si arriva a metà terzo tempo e Milano ha un altro calo di concentrazione ancora una volta fatale, dalla propria porta Massa lascia partire una un tiro con parabola beffarda che uccella Alvaro poi Maci sfiora la rete del pareggio, i rossoneri rischiano grosso. La squadra di Lazzari ci crede, Fekete colpisce un palo e poi Marazza all’11 raccoglie i frutti di tanta pressione centrando la rete del pareggio. Come succede in questa stagione Milano si sveglia e segna subito la rete del vantaggio con Bruno che in semi rovesciata sbatte in rete la sfera dopo la traversa colpita da Amarelle. Scampato pericolo, i ragazzi di Panizza strappano i tre punti a un Mare di Roma che ha lottato alla pari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beach soccer, Milano soffre e batte il Mare di Roma

MilanoToday è in caricamento