rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Scorpacciata Milan: 3 a 0 al Bologna

Nell'anticipo del pranzo, il Diavolo si mangia i rossoblu al Dall'Ara grazie ai gol di Boateng, Robinho e Ibrahimovic. Abbiati para un rigore a Di Vaio

Ennesima prova di forza del Milan che, all'ora di pranzo, banchetta sul Bologna infliggendo la prima sconfitta interna ai felsinei. Allegri aveva chiesto ai suoi “una gara da Milan”. Detto fatto: missione compiuta. I lombardi hanno disputato, in terra emiliana, una gara attenta, molto equilibrata e cinica dove hanno capitalizzato al massimo le occasioni create. Decisivi e a segno, come contro il Brescia, i tre acquisti d'agosto: Boateng, Robinho e Ibrahimovic. 'Solo' tre acquisti: letali e fondamentali. Ottava panchina per Ronaldinho, rimasto per tutti i 90' a guardare, che pare ormai evidente come non serva più a questo Milan.

Di Vaio, il pericolo tanto temuto alla vigilia, è stato tenuto a bada. Bonera, in difesa al fianco di Nesta orfano di Thiago Silva, ha sfornato una buona prestazione. E che dire di Ibrahimovic poi. Il centravanti di Malmoe, come al solito, ha retto da solo il peso dell'attacco trasformandosi in uomo assist in occasione del gol di Prince prima e poi, dopo la rete di Robinho, è andato a cercarsi la gloria personale servito splendidamente da Pirlo. Un centravanti moderno, nel suo ruolo che ricorda il centro boa nella pallanuoto.

Il Bologna, affaticato dal match infrasettimanale contro il Chievo e distratto dalle vicende societarie, è apparso un po' stanco e distratto. Solo il gioiellino Ramirez ha impensierito in un paio di circostanze Abbiati. Già proprio Abbiati, perché su questa vittoria c'è anche la sua firma quando, nella ripresa, è  andato a respingere un rigore calciato da Di Vaio. Risultato giusto che certifica lo strapotere del Milan in questo torneo. Importantissima vittoria per i rossoneri che raggiungono quota 36 consolidando la propria leadership in campionato e violando l'imbattibilità interna dei padroni di casa. Rossoblù mai in partita. Peccato per Zambrotta però, che è uscito anzi tempo dalla sfida. C'è preoccupazione per le condizioni dell'ex Juve e Barcellona. Si teme un problema muscolare ai flessori della coscia destra.

"Abbiamo vinto per 3-0 una partita difficile. - ha dichiarato a fine partita il migliore in campo Zlatan Ibrahimovic -  Giocavamo per la prima volta a quest'ora e non è stato facile. Sono contento per il gol e per l'assist. Voglio aiutare gli altri, come loro aiutano me, perchè se tutti giochiamo bene poi vinciamo. Vogliamo vincere tutti i trofei"


TOP

ZLATAN IBRAHIMOVIC 7: In Italia lo svedese è sempre decisivo. Un assist, un gol e tanta qualità anche oggi

FLOP

GENNARO GATTUSO 6: Quando il tuo "peggior uomo" sfodera una prestazione sufficente alla vuol dire che è l'annata giusta


TABELLINO

Bologna (4-3-1-2): Viviano 6; Esposito 5, Britos 4.5, Moras 5, Morleo 6; Casarini, Mudingayi 5, Della Rocca 5 (1' st Meggiorini 6); Buscé 5 (1' st Ekdal 5.5); Di Vaio 5, Ramirez 6 (31' st Gimenez sv). A disp.: Lupatelli, Garics, Portanova, Rubin. All.: Malesani 5.5

Milan (4-3-1-2): Abbiati 6.5; Abate 6.5, Nesta 7, Bonera 6.5, Zambrotta 6.5 (12' st Antonini 6); Gattuso 6 (8' st Strasser 6), Pirlo 7, Ambrosini 6.5; Boateng 6.5 (27' st Seedorf sv); Ibrahimovic 7, Robinho 7.5. A disp.: Amelia, Yepes, Papastathopoulos, Ronaldinho. All.: Allegri 8

Arbitro: Rocchi
Marcatori: 9' Boateng, 35' Robinho, 15' st Ibrahimovic
Ammoniti: Mudingayi, Ramirez (B); Boateng (M)
Note: Di Vaio (B) si è fatto parare un rigore da Abbiati al 33' st

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scorpacciata Milan: 3 a 0 al Bologna

MilanoToday è in caricamento