rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Calcio

Serie A. Cottarelli e il progetto Interspac: le ultime dichiarazioni

Il presidente di Interspac è stato intervistato dal direttore editoriale di Calcio & Finanza

Carlo Cottarelli è intervenuto alla seconda giornata del Social Football Summit, l’evento internazionale dedicato all’industria, all’innovazione ed alla digital transformation nella Football Industry.

Il presidente di Interspac è stato intervistato dal direttore editoriale di Calcio & Finanza, che riporta le sue parole. "Interspac è una società che promuove l’azionariato popolare, un numero elevato di tifosi che diventa proprietario della propria squadra. Introdurre questo modello partendo dal contesto italiano, in cui i club sono di proprietà di un imprenditore o di fondi, è ovviamente molto più complicato perché si tratta di trovare le risorse per entrare".

Cottarelli, ha fornito delucidazioni atte a spiegare i vantaggi dell'azionariato popolare, che si può sintetizzare nella seguente affermazione: “Il tifoso resta, non cambia idea, immette un capitale che non vuole essere remunerato e quindi consente risparmi sugli interessi e crea un ulteriore legame con la piazza”.

Steven Zhang, a margine dell'assemblea dei soci, non è sembrato proprio entusiasta.

Ha continuato Cottarelli: “Stiamo lavorando per preparare un progetto che a tempo debito presenteremo alla società. Bisogna avere un business plan, ma le cose vanno un po’ più per le lunghe. Sugli investitori istituzionali, mi sembra ovvio che un progetto così ne beneficerebbe. Quando parlo di azionariato popolare non parlo solo dei piccoli, ma anche dei medi o dei più grandi. L’idea è di avere una quota molto elevata se questa cosa funziona. Per ora è un’idea, per concretizzarla ci vogliono le condizioni".

Fatalmente si è poi caduti sulla questione “nuovo stadio” e “Superlega”. Questo il pensiero del presidente di Interspac: "Serve uno stadio moderno, che poi sia fatto con un nuovo impianto o sistemando il Meazza, sul tema sono neutrale. La Superlega? Un progetto di business, i tifosi l’hanno rigettata e quindi mi pare evidente che non funzioni. Potrebbe funzionare se i tifosi cambiassero idea, a me non piace".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A. Cottarelli e il progetto Interspac: le ultime dichiarazioni

MilanoToday è in caricamento