rotate-mobile
Calcio

Coppa Italia, l'Inter vince il secondo trofeo stagionale contro la Juventus

I neroazzurri superano i ragazzi di Allegri con due rigori consecutivi tra tempi regolamentari e supplementari

Questa sera Juventus e Inter sono scese in campo allo Stadio Olimpico di Roma per giocarsi la finale di Coppa Italia. Dopo aver battuto rispettivamente Fiorentina e Milan in semifinale, le squadre hanno deciso di portare in scena un “Derby d’Italia” dal sapore molto particolare. Quest’anno, l’onore di intonare l’inno italiano è stato di Arisa, la quale ha cantato davanti ai 68mila tifosi arrivati, per l’occasione, da ogni parte d’Italia.

Dopo i primi minuti giocati con ritmi alti e caratterizzati da numerosi contrasti, al settimo minuto il match viene sbloccato da Niccolò Barella autore di un gran tiro sotto l'incrocio dalla distanza che fulmina Mattia Perin e regala il vantaggio ai nerazzurri. Nonostante le numerose occasioni che contribuiscono a dare fiducia alla squadra, la Juventus è comunque costretta a chiudere il primo tempo sotto per 1 a 0.

All’inizio della ripresa cambia tutto grazie all’uomo entrato dalla panchina: Alvaro Morata, infatti, dopo aver sostituito l’infortunato Danilo alla fine del primo tempo, contribuisce prima al pareggio dei bianconeri - facendosi complice di una deviazione su un tiro rasoterra di Alex Sandro – e poi del vantaggio della squadra di Massimiliano Allegri, fornendo a Vlahovic il pallone che gli permette di ripartire in contropiede e il serbo, dopo aver colpito Handanovic, insacca il tap-in vincente e porta in vantaggio i suoi.

Al 78’ un fallo su Lautaro in area regala all’Inter l’occasione per tornare in parità. Calhanoglu si presenta sul dischetto e, dagli 11 metri, infilando la palla sotto l’incrocio trasforma il penalty nel gol del 2 a 2 e costringe le squadre a rinviare la pratica ai tempi supplementari.

La partita cambia al minuto 97’: contatto tra De Ligt e De Vrij, è nuovamente rigore per i nerazzurri. Dal dischetto si presenta Perisic che non sbaglia infilando la partita all’incrocio.

I ragazzi di Inzaghi chiudono il match al 102’ di nuovo con il croato che con un mancino pazzesco fissa il risultato sul 4-2.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, l'Inter vince il secondo trofeo stagionale contro la Juventus

MilanoToday è in caricamento