Calcio

Riforma dei Campionati Femminili: cosa succede?

Questa riforma dovrebbe rendere ancora più competitivi i campionati

Oggi a Roma, il Consiglio Federale ha dato il via libera alle modifiche proposte dall'Assemblea della Divisione Serie A Femminile Professionistica e dall'Assemblea della Divisione Serie B Femminile in merito alla riforma dei campionati femminili a partire dalla stagione 2025-26.

Ecco, in sintesi, le principali novità approvate:

Serie A Femminile 2024-25

  • Inizio Campionato: 31 agosto 2024
  • Retrocessioni: Solo l'ultima squadra classificata retrocederà direttamente in Serie B. Non si disputerà più lo spareggio tra la penultima classificata della Poule Salvezza in Serie A e la seconda classificata della Serie B.

Serie B Femminile 2024-25

  • Inizio Campionato: 1º settembre 2024
  • Promozioni: Le prime tre squadre classificate saranno promosse nel campionato di Serie A per la stagione 2025-26.
  • Retrocessioni: Le ultime tre squadre classificate retrocederanno nel campionato di Serie C per la stagione 2025-26.

Nuovi Organici per la Stagione 2025-26

  • Serie A Femminile: Sarà composta da un totale di 12 squadre.
  • Serie B Femminile: Sarà formata da 14 squadre.

Valutazioni Future

La Divisione Serie A Femminile Professionistica e la Divisione Serie B Femminile si riservano di valutare successivamente, in accordo con la Lega Nazionale Dilettanti (LND) per il campionato di competenza, le formule definitive dei campionati a regime a partire dalla stagione 2025-26 e i relativi meccanismi di promozione e retrocessione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma dei Campionati Femminili: cosa succede?
MilanoToday è in caricamento