Sport

Calciomercato Inter: Nasri no, Pastore sì

Sneijder è sempre più vicino al Chelsea e la società nerazzurra cerca così un trequartista. Il talento rosanero è in vantaggio rispetto al giocatore dell'Arsenal. Il nuovo Maicon è van der Wiel

Wesley Sneijder è sempre più lontano da Milano. "Amo l'Inter con tutto il mio cuore, pero'....". L'olandese questa mattina si confessa in un'intervista esclusiva a La Gazzetta dello Sport. "Soltanto Dio sa se resterò. Sono amareggiato per gli infortuni e le sconfitte. Ai tifosi non mi sento di dire che rimango, ma solo grazie. In un certo senso Mourinho mi mancherà sempre perché è un grande allenatore e una grande persona. Ma non è che io non possa giocare senza di lui. Siamo ancora in contatto, e mi fa piacere perché lo ammiro e gli voglio bene". Prove di addio. Il Manchester United e il Chelsea, in vantaggio, lo vogliono. L'eventuale cessione dell'orange, consentirebbe all'Inter di piazzare un colpo sulla trequrti. Kakà del Real Madrid è solo fantamercato, nessuna società italiana potrebbe garantire all'ex Milan i 10 milioni di euro d'ingaggio che percepisce il giocatore dai Blancos; il secondo nome, il più caldio nelle ultime ore, è quello del 23enne francese dell'Arsenal, Samir Nasri. Il suo contratto con l'Arsenal scade nel 2012, i Gunners hanno tardato forse troppo per il rinnovo e il transalpino ha una valutazione tra i 15 e i 20 milioni. La trattativa però è tutt'altro che facile visto che Wenger vuole trattenerlo a tutti i costi e sul giocatore si potrebbe scatenare un'asta tra Barcellona, Manchester City, Bayern Monaco e Milan. Il gioco al rialzo non piace a Massimo Moratti che intende 'sfruttare' l'amicizia con Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, per cavalcare il sogno che porta il nome di Javier Pastore. Il presidente rosanero sembra rassegnato a perdere il suo talento: "Più che con me, parla col suo procuratore, ci sono grandi club che lo vogliono. Non mi sento offeso è logico che al massimo a Palermo poteva fare un altro anno, ma nello stesso tempo se restasse lo farebbe con più pressioni e non sarebbe lo stesso Pastore. Parliamo di uno dei più grandi talenti del calcio attuale: non lo svendo, io l'ho pagato 19 milioni quando aveva 18 anni". Dove andrà, dunque, Pastore? Zamparini vede favorito il Real Madrid di Mourinho, che però prima dovrebbe piazzare Kakà cosa come detto tutt'altro che facile. El Flaco, all'Inter, verrebbe anche a piedi pur di giocare con i connazionali Esteban Cambiasso, Diego Milito e Javier Zanetti. Le Merengues, più che al trequartista della Seleccion, puntano all'esterno della Seleçao Maicon. La trattativa, che l'estate scorso sembra a un passo dalla conclusione, quest'anno si farà. Il Real offre 15 milioni, l'Inter ne vuole 25: a 20 si chiude. Dopo aver sondato senza entusiamo Aguirregaray e Jonathan, e una volta perso Criscito, il nome nuovo per sostituira Maicon è quello di Gregory van der Wiel. Esterno destro classe '88, l'olandese dell'Ajax è tra gli interpreti emergenti del ruolo. Lui è pronto per il grande salto e il rapporto qualità prezzo è tra i migliori che offre il mercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Inter: Nasri no, Pastore sì

MilanoToday è in caricamento