rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Bufera Calciopoli, Moratti: "Non penso neanche a lasciare"

"E' esattamente così e proprio per questo non mi passa nemmeno per la testa di abbandonare o di fare la vittima, per niente", così il patron dell'Inter Moratti, sulle accuse "postume" alla condotta di Facchetti

Nel pieno della polemica per la relazione della Procura federale su Calciopoli,  assicura che sarà un presidente pronto a combattere per la sua Inter e per i suoi tifosi. "E' esattamente così e proprio per questo non mi passa nemmeno per la testa di abbandonare o di fare la vittima, per niente - ha spiegato Moratti a Inter Channel -. Questi sono i momenti migliori per l'Inter".

Il presidente nerazzurro ha apprezzato le parole di Gigi Riva in difesa di Giacinto Facchetti. "Ho visto che anche altri, conoscendo Facchetti, hanno detto il loro pensiero - ha ammesso - Gigi Riva è una bellissima persona e fa parte, tra l'altro, della Federazione. Lo è sempre stato, deciso, sicuro, tranquillo, chiuso, non di tante parole. Quelle che ha speso sono state parole belle, istintive, forti come è forte lui, quindi la grande ammirazione che avevo di lui come calciatore, ho potuto costatare di averla anche come uomo, tanto più adesso".

Si può dire, ha notato l'intervistatore, che Riva è un attaccante da Inter? "E dire - ha osservato Moratti con un sorriso - che l'avevamo già preso, ai tempi, ma lui restò fedele al Cagliari...".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera Calciopoli, Moratti: "Non penso neanche a lasciare"

MilanoToday è in caricamento