rotate-mobile
Sport

Ottavi di Champions, Milan soccombe al Manchester: è 3-2 per gli inglesi

Si potrà parlare di cinismo si potrà parlare di sfortuna, ma resta il fatto che il Milan non ha concretizzato le molte occasioni avute. Finiscono così 3-2 per il Manchester gli ottavi di Champions. Troppo facile (ma non si va tanto lontani dalla verità) dire che ad attaccanti invertiti si starebbe a parlare di un altro risultato. La cronaca della partita

Mezzora di Manchester bastano per battere il Milan sul campo amico: finisce 3 a 2 per gli inglesi l’andata degli ottavi di Champions, per passare servirà l’impresa all’Old Trafford. Quello che però non va giù è che i rossoneri hanno dato la sensazione di aver perso una grande occasione. Si potrà parlare di cinismo (inesistente negli uomini di Leo, esagerano in quelli di Sir Alex), si potrà parlare di sfortuna ma resta il fatto che il Milan non ha concretizzato le molte occasioni avute. Quando poi è scomparsa per mezzora, è stata castigata da quell’immenso giocatore che risponde al nome di Rooney, un attaccante capace di fare il terzino e di inquadrare sempre lo specchio. Troppo facile (ma non si va tanto lontani dalla verità) dire che ad attaccanti invertiti si starebbe a parlare di un altro risultato.

milan_manchester_2

Leonardo mette il tridente con Pato, Huntelaar e Ronaldinho, più prudente Ferguson con Rooney unica punta e Nani preferito a Valencia. Partenza ottima dei padroni di casa che fanno letteralmente esplodere San Siro al 3’: punizione dalla trequarti di Beckham, il grande ex, la palla viene sporcata dalla difesa e giunge al Gaucho che di prima intenzione infila Van der Sar, complice una deviazione. Lo stesso brasiliano potrebbe raddoppiare ma il suo tiro viene bloccato dal portiere. Poi è il turno di Antonini e, soprattutto, di Huntelaar che ha la grande occasione sul destro: palla fuori. Insomma, il Milan riesce ad arrivare dalle parti di Van der Sar con facilità ma manca la finalizzazione.

milan_manchester_3

Purtroppo non manca a uno dei veterani del Manchester: Paul Scholes sfrutta un cross di Carrick con un fortunoso tocco di tibia che beffa Dida al 36’. Si torna dagli spogliatoi con i rossoneri indiavolati: non è un gioco di parole, perché i ragazzi di Leonardo si rendono conto di aver buttato all’aria troppe occasioni e cercano di rimediare. Pato, Pirlo e Ronnie cercano il raddoppio che non arriva. A questo punto la squadra risente della stanchezza e incomincia a lasciare il campo agli ospiti.



Rooney è letale, come la sua doppietta di testa al 21’ e al 29’ che capovolge tutto. Seedorf con un colpo di tacco splendido al 40’ rende l’impresa del ritorno un po’ meno ardua. “Non meritavamo questa sconfitta – dice a fine partita Leonardo – abbiamo creato tantissimo e poteva finire anche 3 a 0 il primo tempo. Comunque non è finita qui, io ci credo, nel ritorno possiamo vincere con due gol di scarto con una prestazione simile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottavi di Champions, Milan soccombe al Manchester: è 3-2 per gli inglesi

MilanoToday è in caricamento