Sport

Chievo-Inter 0-2, le pagelle: top Samuel e Poli, flop Maicon e Forlan

'The Wall' la solita saracinesca in difesa, diventa decisivo anche in avanti col gol che sblocca il risultato. Bene anche l'ex doriano. Il brasiliano recupera dall'infortunio ma è in ritardo di condizione, il 'Cacha' è fuori partita.

Chievo (4-3-2-1) Sorrentino 7; Frey 6 Andreolli 5,5 Acerbi 5,5 Dramè 6; Luciano 5 (27'st Hetemaj 5,5) Rigoni 5,5 Bradley 6; Thereau 6 Sammarco 5,5 (15'st Dainelli 6); Pellissier 5,5 (32'st Moscardelli s.v.); A disposizione: Puggioni, Cesar, Cruzado, Paloschi. Allenatore Di Carlo 5,5

Inter (4-3-1-2) Julio Cesar s.v.; Maicon 5 Lucio 6 Samuel 7,5 Nagatomo 6; J. Zanetti 6,5 Stankovic 6 Poli 7 (39'st Cambiasso s.v.); Sneijder 6,5; Forlan 5 (25'st Pazzini 5,5) Milito 6. A disposizione: Castellazzi, Chivu, Faraoni, Obi, Zarate. Allenatore Ranieri 6,5

MIGLIORI TODAY

Samuel 7,5 - Il Chievo è una delle sue vittime preferite. Quarta rete contro i clivensi, ed è un gol pesantissimo perché regala i tre punti ai suoi. Dietro è la solita certezza.

Poli 7 - Titolare di nuovo, l'ultima volta fu in casa contro il Palermo, nell'ultima gara non persa dai suoi. Offre un sapiente mix di corsa, fiato e buoni piedi. Va anche vicino al gol. Un elemento che non si deve trascurare ora, e anche nel futuro.

Sneijder 6,5 - Gioca di nuovo da trequartista, ma i migliori pericoli li crea partendo da sinistra. Cerca il gol dalla distanza ma la traversa gli dice di no. Sfortunato nei calci piazzati, ma nel complesso è uno Sneijder diverso , più tonico, più presente nell'azione, più predisposto a prendersi in mano la squadra

PEGGIORI TODAY

Maicon 5 - Il suo recupero flash, rinfranca gli animi di chi temeva un grave infortunio. La sua prestazione è molto più deprimente. Pochi cross, tanti errori in appoggio e anche difetti nel palleggio che stonano coi suoi piedi verdeoro. Appannato.

Forlan 5 - Ranieri gli riconsegna il suo ruolo di seconda punta. Parte bene, cercando il dialogo con Sneijder e facendo tanto movimento lungo tutto il fronte offensivo. E basta. Zero conclusioni e un'inconcludenza crescente che sfocia presto in avvilente modestia.

Pazzini 5,5 - Ranieri gli concede poco più di venti minuti per provare a porre fine al suo digiuno che invece prosegue. A parziale discolpa, i pochissimi palloni giocabili che lo costringono a svariare anche sulla trequarti, snaturando completamente le sue caratteristiche.

 

Allenatore Ranieri 6,5 - La tensione accumulata in questi mesi, si sciologono teneramente nelle lacrime di commozione che fatica a trattenere dopo il raddoppio di Milito. La sua squadra trova una preziosa vittoria, che premia alcune sue scelte, e tiene vive le speranze e la voglia di rialzarsi, di cui lui è da sempre il più convinto portavoce. La squadra è apparsa in crescita, più tonica e intraprendente rispetto a domenica. Complice l'impiego di Poli, ma forse anche un diverso approccio mentale dei suoi. Da confermare martedì, nella gara più importante e delicata della stagione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo-Inter 0-2, le pagelle: top Samuel e Poli, flop Maicon e Forlan

MilanoToday è in caricamento