Sport

Inter: con il Siena tre punti scontati per una vittoria inaspettata

Una vittoria raggiunta con due reti negli ultimi minuti in una gara che il Siena stava vincendo 3 a 2 a San Siro. Alla fine finisce 4 a 3 per i nero-azzurri. “Siamo stati fortunati, non meritavamo di vincere", ammette Mourinho

Ci sono alcune partite che possono risultare decisive al di là del risultato. Inter Siena è una di queste: perché se i tre punti erano quasi scontati, il modo come sono arrivati peserà tantissimo sul campionato. C’erano trenta punti di distacco tra la prima e l’ultima, si scontrava il miglior attacco contro la peggior difesa; tutti questi numeri fino a due minuti dalla fine andavano a farsi benedire perché i toscani vincevano meritatamente per tre a due a San Siro.

Ma i tifosi nerazzurri sanno il perché della pazzia della propria squadra e ancora una volta ne hanno avuto la dimostrazione. La squadra di Mourinho è riuscita a ribaltare il risultato con due reti negli ultimi secondi e, se riesce a raddrizzare partite del genere, il segnale al campionato è fortissimo.

I padroni di casa, con molte defezioni, si schierano con Pandev, Quaresma e Sneijder dietro Milito; Malesani inserisce Jajalo e Reginaldo a sostegno di Maccarone. Ed è proprio quest’ultimo a portare sorprendentemente in vantaggio gli ospiti con una botta dai venticinque metri al minuto diciottesimo. Passano sei minuti e Sneijder lancia per Milito, lavoro splendido del Principe che pareggia con un bel destro. Poi l’olandese si prende la scena con una delle sue punizioni al 36’. Rimonta guastata però da Ekdal che ristabilisce la parità prima di entrare negli spogliatoi. Ci si aspetta un secondo tempo diverso ma l’Inter deve pagare dazio con altri infortuni (Stankovic) e in campo ci sono anche Arnautovic e il giovane Stevanovic. Ma sono ancora i bianconeri a passare con il solito Maccarone che sfrutta un assist di Reginaldo. Quello che non ti aspetti lo riserva il solito finale da coronarie.

All’88 l’arbitro concede un calcio di punizione su cui i senesi protestano tantissimo: lo specialista va ancora sul pallone e il pareggio è firmato ancora Sneijder. Ma in pieno recupero c’è tempo anche per il vantaggio con Samuel che si traveste da bomber consumato e infila Pegolo per il 4 a 3 finale.

“Siamo stati fortunati – ammette Mourinho – non meritavamo di vincere. All’inizio eravamo in soggezione, poi però abbiamo avuto carattere. Quando abbiamo raggiunto il pari, mi sono detto che ormai bisognava tentare il tutto per tutto e ci è andata bene”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter: con il Siena tre punti scontati per una vittoria inaspettata

MilanoToday è in caricamento