menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli ultras fuori da San Siro prima del derby - Foto L'urlo della nord

Gli ultras fuori da San Siro prima del derby - Foto L'urlo della nord

Il pre derby degli ultras dell'Inter tra cori, fumogeni e bandiere: che bolgia a San Siro

Così un migliaio di tifosi ha atteso l'arrivo del bus della squadra prima del derby. Le immagini

Un grande telone calato da un palazzo con la scritta "Curva nord, uomini liberi". Fumogeni, cori, bandiere, applausi, sciarpe. È stato un pre partita decisamente caldo quello di martedì sera al Meazza di Milano, dove si sono affrontate Inter e Milan in un derby che aveva in palio la semifinale di coppa Italia, poi conquistata dai nerazzurri per 2-1

Gli ultras della Nord, la casa dei tifosi più caldi della Benamata, hanno voluto dare il loro personale benvenuto alla squadra allo stadio e alle 18.30 circa mille tifosi si sono presentati all'ingresso del parcheggio sotterraneo di San Siro per caricare i giocatori. 

L'arrivo del bus della squadra - Foto L'urlo della nord

ultras inter derby fuori san siro 3-2

I tifosi - con le norme di distanziamento anti covid inevitabilmente dimenticate - sono rimasti lì per un'oretta attendendo l'arrivo del pullman nerazzurro e continuando a intonare cori per la propria squadra e contro i cugini milanisti, che hanno invece aspettato - in numero molto minore - i propri calciatori dall'altro lato dell'impianto. 

La situazione è stata monitorata costantemente dalla polizia in assetto anti sommossa, ma non si sono registrati problemi, disordini, né momenti di tensione. A fine gara la zona attorno allo stadio era vuota e la situazione era tornata alla normalità. 

Gli ultras fuori da San Siro prima del derby - Foto L'urlo della nord

ultras inter derby fuori san siro 1-2

Proprio martedì per due ultras dell'Inter era arrivata la denuncia per i fuochi d'artificio sparati dall'ippodromo del trotto all'inizio di Inter-Juve di campionato dello scorso 17 gennaio. I due sono stati indagati per l'esplosione dei botti e perché entrambi risultano già sottoposti a Daspo e quindi non possono stare nelle vicinanze dello stadio durante le partite. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento