rotate-mobile
Sport

Mamma li turchi: Milano cade 82-74 contro l'Efes

Una prestazione scostante dell'Armani costa ai ragazzi di Bucchi la sconfitta in Turchia. I 21 punti di Hawkins e i 18 di Finley non cancellano una prestazione opaca condita da un brutto 35% da tre punti

Secondo ko consecutivo in Eurolega per Milano che esce sconfitta 82-74 (ecco il tabellino) dall'Efe Pilsen. La poca costanza di Milano, cozza contro il cinismo dei turchi che sono molto più precisi al tiro ad hanno un maggiore impatto fisico sotto canestro. L'impatto è tremendo. Kerem Gonlum segna 7 dei primi 9 punti dell’Efes che, quando Milano si riavvicina, segna tre triple di fila con Rakocevic e Tunceri per un 11-0 che lo porta sul +14 (22-8).

Quando le scarpette rosse si assestano in difesa, litigano però con il canestro. Niccolò Melli porta intensità ai suoi. Contropariziale meneghino. Da -14 (36-22), Milano reagisce con un 7-0 innescato da un antisportivo fischiato a Bootsy Thornton su David Hawkins che gli ha scippato il pallone. Finisce 43-33. E' nel terzo periodo che Milano dà il meglio di sé e sembra riaprire definitivamente il match. Hawkins ci mette la straripante potenza di cui dispone, Finley e Jaaber perfezionano la mira dalla linea dei 3 punti e l'Armani arriva fino a -2.

Milano sembra di poter centrare l'impresa ma i turchi sono impressionanti al tiro.Nachbar e Roberts inanellano una serie di bombe che spegne Milano, compresa quella che l'ex Treviso con un passato recente in NBA confeziona sulla sirena. L’ex avellinese Cenk Akyol, fa il resto. L'Efes torna sul +14 con cui prendono avvio gli ultimi 10' è un divario troppo ampio per pensare alla rimonta. L'Olimpia ci prova comunque ma è tardi. Milano tocca il -16 ma quando sembra ormai finita resuscita per un attimo e torna a -6 a 22" dalla fine con la palla in mano. Non basta e finisce 82-74. Milano resta a 2 punti. Appuntamento fra 8 giorni a Valencia, per un'altra trasferta insidiosa.

Queste le parole di coach Piero Bucchi a fine gara: "Troppi alti e bassi. L'Efes è stata molto precisa al tiro da tre punti, ma noi abbiamo avuto la forza di riportarci anche a meno due. A quel punto, la nostra intensità fisica è un po' calata e loro ci hanno sistematicamente punito. Sono contento per la reazione comunque. Dobbiamo cercare di fare una grande partita a Valencia per ritrovare il feeling con la vittoria anche in Eurolega".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma li turchi: Milano cade 82-74 contro l'Efes

MilanoToday è in caricamento