menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un fotogramma della partita (fotogramma Youtube Euroleague Basketball channel)

Un fotogramma della partita (fotogramma Youtube Euroleague Basketball channel)

Eurolega: l'Olimpia Milano vince a Monaco

I ragazzi di coach Banchi hanno rifilato 7 punti al Bayern Monaco.

Gioca sette minuti devastanti l’Olimpia, a Monaco, poi accetta di giocare una battaglia di 40 minuti, va sotto di sei immeritatamente nel quarto periodo ma risponde, lotta e vince con una grande prova di squadra in cui tanti, tutti, portano il loro mattone e il carattere fa il resto. Il grande protagonista però è Daniel Hackett che detta i ritmi all’inizio e chiude la partita dalla lunetta, anche se è veramente difficile fare graduatorie. 81-74 il finale per l’EA7.

IL PRIMO TEMPO - L’Olimpia parte aggressiva e lucida in attacco: segna in tutti i primi cinque possessi, tre volte con Daniel Hackett e forza il primo time-out del Bayern dopo 2’38″ sull’11-2. Al rientro, l’EA7 con difesa, lucidità, cinque punti di Gentile e altrettanti di Ragland schizza tre volte a +15 (21-6). Ma all’improvviso il Bayern si accende, trova tre triple praticamente consecutive (due di Robin Benzing) e due giochi da tre punti (John bryant e Jan Jagla). Piazza un 12-0 e si riporta a tre. Poi anche a due punti, prima che Gentile dalla lunetta chiuda il primo quarto sul 25-21 Olimpia. Il Bayern pareggia con un jump dalla media di Savanovic, poi sorpassa con Stimac. Ma l’Olimpia resta in partita. Shawn James stoppa, poi segna due volte ruotando, Kleiza usa la sua penetrazione e il vantaggio ritorna a quota sei punti, 35-29 prima che Savanovic segni dall’angolo da tre. Qui la partita rallenta, la fisicità delle difese diventa meno gestibile per gli attacchi. Il Bayern ritorna avanti sulla tripla di Schaffartzik. Ragland risponde con un’entrata che produce un gioco da tre punti. Savanovic sulla sirena firma il 41 pari.

IL SECONDO TEMPO – Il terzo quarto si immette subito sui binari della battaglia punto a punto. Va avanti l’Olimpia di due (tiri liberi e lay-up di Samuels), va avanti il Bayern di due (Gavel dalla lunetta). Ragland segna da tre e riporta l’Olimpia avanti, poi Hackett sempre da tre, approfittando del mismatch contro Stimac, scava quattro punti di vantaggio. Ma non dura, perché Schaffartzik dopo un tiro libero trova anche una penetrazione.Sulla sirena Micic, recupera un pallone che stava perdendo e rimette il Bayern avanti di tre sul 59-56 che chiude il terzo periodo. Ancora Schaffartzik spinge Monaco sul più sei, massimo vantaggio, 62-56. L’EA7 reagisce con due liberi di Kleiza e la tripla di Moss del meno uno. Poi Brooks allunga un parziale di 8-1 segnando da tre. Gavel ruba un canestro su rimessa, Kleiza risponde da tre e mette l’Olimpia avanti 67-65. Ragland mette due tiri liberi, Brooks va a schiacciare su assist di Moss. A metà del quarto periodo l’Olimpia è di nuovo avanti di quattro, 67-71. Pesic chiama time-out, ma l’Olimpia resta in controllo con due liberi di Samuels, una difesa forte e un altro libero di Moss per il 74-67. Schaffartzik inventa un’altra tripla di una serata memorabile per lui e ricuce a meno quattro. Savanovic dalla lunetta arriva a meno due. Ma Joe Ragland con una grande tripla apre ancora cinque punti e così fa poco dopo Samuels con un magistrale lay-up a 49 secondi dalla fine. L’Olimpia si stringe dietro e Hackett chiude dalla lunetta. 81-74 (Fonte: OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento