menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta sul calcio, Moratti: "Nessuna perquisizione"

Il patron dell'Inter chiarisce: "Hanno solo chiesto documenti di cose passate"

Massimo Moratti (presidente dell'Inter) smentisce che vi sia stata una "perquisizione" nella sede di corso Vittorio Emanuele. E precisa: "E' una richiesta di documenti, una cosa che hanno fatto in quaranta società, quindi capita anche a noi". "Ci sono dei motivi per cui vanno in tutte le società", aggiunge: "Non faccio quel mestiere, quindi capiremo poi di cosa si tratta".

L'inchiesta riguarderebbe alcune presunte irregolarità nella compravendita di giocatori di diversi club di A, B e serie minori ma Massimo Moratti conclude: "No, non sono documenti legati al mercato (quelli richiesti in sede, n.d.r.). Sono cose passate, credo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento