Inter, notte da incubo per i giocatori: fuochi d'artificio e lattine di Coca Cola sotto l'hotel

Il blitz degli ultras del Borussia Mönchengladbach sotto l'hotel che ospita l'Inter

Frame da video Ig/ultrasbible

Notte movimentata quella dei giocatori dell'Inter, che lunedì sera sono arrivati a Mönchengladbach, in Renania, dove martedì sera affronteranno il Borussia per la quinta partita del girone B di Champions League, che per ora vede i nerazzurri ultimi con soli 2 punti. 

Handanovic e compagni sono stati svegliati verso le 4 da un blitz firmato dagli ultras tedeschi, che si sono schierati sotto l'hotel e hanno fatto esplodere per circa cinque minuti alcuni fuochi d'artificio. I tifosi hanno poi gettato in strada centinaia di lattine di Coca Cola e hanno esposto lo striscione "Ricordati Inter: things go better with Coke", "le cose vanno meglio con una Coca Cola". 

VIDEO. Il blitz degli ultras del Borussia all'hotel dell'Inter

Il riferimento, chiarissimo, è alla gara della coppa Campioni 71/72 che aveva visto le due squadre sfidarsi ed era poi finita in "tribunale". All'andata, sul risultato di 1-1, Boninsegna fu infatti colpito da una lattina di Coca e fu sostituito, con i nerazzurri che in pratica smisero di giocare per protesta e persero 7-1. Il vicepresidente, l'avvocato Peppino Prisco, riuscì però ad ottenere la ripetizione del match - dopo il 4-2 al Meazza - e la gara fu giocata nuovamente a Berlino e terminò 0-0, con l'Inter che passò così al turno successivo. 

In Germania quel match evidentemente non è mai andato giù e questa notte se ne sono accorti anche i calciatori di Conte, che però contro il Borussia non hanno altra scelta che la vittoria per continuare a sperare in una qualificazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento