rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Gara 2: seconda sconfitta per l'Armani jeans

Niente da fare. Siena non concede sconti e batte in gara 2 l’Armani Jeans 79 a 66: adesso per raddrizzare una finale già segnata, ci vorrà davvero un miracolo sportivo. Coach Bucchi non perde le speranze: “Ci giocheremo tutto in casa"

Il problema è che la Montepaschi non fa intravedere crepe e, nemmeno a livello psicologico, paiono esserci margini di speranza per Milano. L’Armani dovrà cambiare registro per tentare l’impossibile, giocare con la consapevolezza di non avere nulla da perdere contro una corazzata. Sperando che il fattore campo nei prossimi incontri faccia il suo dovere: il pubblico del Forum potrebbe essere la marcia in più per l’Olimpia.

La cronaca del primo quarto registra Katelynas nel quintetto base di Milano: è questa la mossa a sorpresa di coach Bucchi per cercare di sovvertire i pronostici. Ma l’approccio dei meneghini è disastroso: 0/7 al tiro da dentro l’area nei primi tre minuti e bisogna ringraziare se Siena sia avanti solo di 6 punti a fine periodo. Nel secondo Kaukenas si prende la scena e Milano sta a guardare. L’Armani Jeans prevale a rimbalzo (20-13) ma sbaglia tantissimo da 2 e chiude il primo tempo sotto di 14 punti.

Al rientro dalla pausa lunga, Taylor esce dal letargo e l’Olimpia prova a non rassegnarsi. Ma ci si mette anche la sfortuna, perché proprio Taylor cade male e si infortuna. L’Armani accusa psicologicamente l’uscita del campione e il vantaggio senese oscilla tra gli 11 e i 16 punti di scarto. L'ultimo quarto si apre con il 5-0 per Milano che però concede troppi spazi: Montepaschi è spietata e non si concede pause. Si rivede sul parquet Taylor ma ormai i giochi sono fatti e i due punti di Katelynas nel finale per Milano chiudono la gara sul 79-66.

 Coach Bucchi non perde le speranze: “Ci giocheremo tutto in casa, perchè qualcosa abbiamo rosicchiato a Siena stasera e l'idea di giocare le prossime gare in casa ci dà molta fiducia. Abbiamo creduto di poter riprendere la partita quando siamo tornati sotto di dieci punti con palla in mano ma poi non siamo stati in grado comunque di riavvicinarci perciò è li che abbiamo capito che possiamo fare di più”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gara 2: seconda sconfitta per l'Armani jeans

MilanoToday è in caricamento