Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Genoa-Inter 0-1 | Naga-gol: il piccolo samurai batte il Grifone

La squadra di Ranieri, grazie ad un gol del giapponese, espugna il Marassi, vince il recupero di campionato e si porta a quota 20 in classifica insieme al Palermo. Paura a bordo campo: malore in panchina per un rossoblu

L'Inter di Ranieri ringrazia ancora il nipponico Nagatomo ed espugna il Marassi nel recupero dell'11.a giornata. Nel primo tempo Genoa inesistente e doppia occasione per gli ospiti: Frey salva su Samuel poi Milito spreca. Nella ripresa dentro Alvarez per Faraoni e l'argentino regala l'assist per il gol e coglie un palo. Julio Cesar salva su Veloso nel finale e regala ai nerazzurri l'aggancio al Palermo.

IL MATCH - Nell'Inter la grande novità è l'esordio dell'ex sampdoriano Andrea Poli, che gioca sulla sinistra del centrocampo, con il confermatissimo Faraoni a destra e la coppia centrale Cambiasso-Thiago Motta. Confermato il resto della formazione: Julio Cesar tra i pali; in difesa Zanetti e Nagatomo esterni con Lucio e Samuel centrali; in attacco Pazzini e Milito. Calcio di punizione per l'Inter: Cambiasso scodella un pallone al centro ma sbaglia completamente la mira del lancio e la sfera finisce direttamente sul fondo. Il Genoa per ora si copre e basta: Zè Eduardo è l'unica punta ma è isolatissimo e non gli è ancora arrivato un pallone giocabile. Orrendo passaggio in orizzontale di Veloso che regala al 30’ il pallone a Poli, l'ex blucerchiato prova il destro dalla lunga distanza ma ciabatta a lato. Al 33’ occasionissima per l’Inter che si mangia un gol grande come una casa: calcio d'angolo, colpo di testa di Samuel respinto d'istinto da Frey, batti e ribatti e pallone che finisce dalle parti di Milito che sottoporta calcia addosso a Frey. Lancio in profondità per Pazzini, torre per Milito che viene fermato al limite dell'area da Granqvist. Era chiaramente fallo da ultimo uomo, ma per l'arbitro Banti è tutto regolare. Al terzo di recupero, lancio di Zanetti sulla sinistra per Lucio che in scivolata riesce a mettere al centro, sulla traiettoria c'è Nagatomo che riesce a deviare solo con il ginocchio sfiorando il palo alla sinistra di Frey. Genoa guardingo con Zè Eduardo, l'unica punta rossoblù, che non ha ricevuto neanche un pallone giocabile. Si riparte con una novità: nell'Inter c'è in campo Alvarez al posto di Faraoni. All'11' gol annullato al Genoa: Veloso su punizione mette al centro, Granqvist di testa mette dentro, ma al momento del tocco di Veloso il difensore del Genoa era in fuorigioco, almeno secondo il guardalinee. Al 25' Inter avanti: cross di Alvarez dalla destra, la difesa del Genoa si dimentica Nagatomo che tutto solo di testa batte Frey, immobile nell'occasione. Il Genoa subisce il gol e rischia con un diagonale di Pazzini che passa sotto le gambe di Dainelli, Frey questa volta non si fa sorprendere e respinge. Al 33' ancora Inter con Ricky Alvarez che da fuori area colpisce il palo a Frey battuto.  Al 36' cross di Granqvist, Caracciolo tocca indietro per Rossi che va al tiro, pallone deviato sopra la traversa da un difensore. Dopo 80 minuti di gioco è arrivato il primo tiro del Genoa. Ultimo cambio per Ranieri: fuori Milito, acclamato dai suo ex tifosi, e dentro Forlan. Paura a bordo campo: Marchiori, capitano della primavera genoana aggregato alla prima squadra, ha avuto un malore in panchina. Giocatore fuori in barella ma sembra essersi già ripreso. Al novantesimo occasionissima per il Genoa: Marco Rossi ci prova, Lucio allontana la palla va a Veloso che tira a botta sicura ma Julio Cesar è super e salva tutto. Sul capovolgimento di fronte Frey dice no a Pazzini ma è l'ultima chance del match e l'Inter espugna San Siro.

>> LE PAGELLE <<

COMMENTI POST GARA - "Abbiamo conquistato tre punti importantissimi. Sapevamo di dover fare un salto in classifica per avvicinarci alla zona Champions": così ai microfoni di Sky Sport il portiere dell'Inter Julio Cesar commenta il successo dei nerazzurri nel recupero dell'11/a giornata contro il Genoa. "L'Inter deve partecipare alla prossima Champions League - ha aggiunto - Oggi affrontavamo una squadra tosta, complimenti a tutti. Adesso, ogni partita sarà una finale per noi. Dobbiamo ancora migliorare la classifica. Nessuno si aspettava questo inizio di stagione - ha sottolineato Julio Cesar - ma la maggior parte della colpa è nostra: perchè siamo noi che scendiamo in campo e dobbiamo togliere l'Inter da questa situazione difficile. Voltiamo pagina, speriamo di continuare così". 

TABELLINO - Genoa-Inter 0-1
Genoa (5-3-1-1):
Frey; Mesto, Granqvist, Dainelli, Kaladze, Moretti; Rossi, Veloso, Constant (15' st Jankovic); Merkel (30' st Caracciolo); Ze' Eduardo (6' st Pratto). A disposizione: Lupatelli, Seymour, Jorquera, Marchiori. All.: Malesani.
Inter (4-4-2): Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Samuel, Nagatomo; Faraoni (1' st Alvarez), Cambiasso, Thiago Motta, Poli (24' st Obi); Pazzini, Milito (36' st Forlan). A disposizione: Castellazzi, Cordoba, Zarate, Muntari. All.: Ranieri.
Arbitro: Banti
Marcatori: 22' st Nagatomo
Ammoniti: Kaladze, Pratto (G), Alvarez (I)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa-Inter 0-1 | Naga-gol: il piccolo samurai batte il Grifone

MilanoToday è in caricamento