Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Parabiago, per una settimana centro mondiale dell'handbike

E' iniziata ieri, presso la Villa Corvini di Parabiago, con la conferenza stampa di presentazione della Rancilio Cup 2011 che ha dato il via ufficialmente alla 10 giorni di conferenze, concerti, gare e spettacoli

La conferenza di presentazione

E' iniziata ieri, presso la Villa Corvini di Parabiago, con la conferenza stampa di presentazione della Rancilio Cup 2011 che ha dato il via ufficialmente alla 10 giorni, dal 22 settembre al 1 ottobre, di conferenze, concerti, gare e spettacoli.

Il gruppo sportivo Rancilio, assieme all'amministrazione comunale parabiatense, ha voluto accettare una sfida: essere l'ultima tappa della EHC (European Handbike Circuit) 2011 che ha toccato dapprima altri paesi 5 paesi europei (Francia, Svizzera, Repubblica Ceca, Germania e Regno Unito valida per la qualificazione alle Olimpiadi di Londra.

Comprensibile, dunque, è la tensione all’interno della struttura operativa del GS Rancilio, che sta preparando tutto quanto con estrema cura e che vuole essere pronta per ospitare gli “Ironman” dell’handbike europeo nel migliore dei modi, dopo averli stupiti e coccolati nel 2007 per i Campionati del Mondo. "Quando abbiamo deciso di organizzare la finale abbiamo provato un brivido lungo la schiena e sapevamo che da soli non ce l'avremmo fatta e quindi abbiamo chiamato l'amministrazione comunale", dichiara Roberto Rancilio presidente del gruppo.

149 atleti provenienti da 19 nazioni si confronteranno su un circuito lungo 3, 7 km. Alcuni si sono già qualificati per Londra, ma il partecipare a Parabiago lo ritengono stimolante e altamente competitivo. "Parabiago è diventata la capitale d'Italia per questo sport. Mi ritengo un sindaco fortunato. L'aver accettato questa sfida è di grande stimolo e i cittadini saranno orgogliosi di far parte di una città che abbia un'azienda come Rancilio che è il faro di questa amministrazione", dichiara Franco Borghi sindaco di Parabiago.

Molti saranno gli eventi collaterali che precederanno e accompagneranno la città all'evento. "Abbiamo scelto il connubio tra sport e cultura per rendere viva la manifestazione. Siamo in presenza di veri atleti, esempi di chi ha voglia di approcciarsi allo sport ed ospitare atleti disabili è un occasione di crescita per la città", dichiara l'assessore allo sport Carlo Raimondi.

Il programma è scaricabile dal sito.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parabiago, per una settimana centro mondiale dell'handbike

MilanoToday è in caricamento