Mercato Milan, Ibrahimovic (ri)accende i sogni del Diavolo: “Magari è il mio futuro”

Lo svedese, in scadenza di contratto con il Psg, parla del suo futuro: "Il Milan è il più grande club dove abbia giocato, ho un buon rapporto". A questo punto un ritorno non è impossibile

Ibra ha giocato due anni al Milan - Foto repertorio

E’ tutta una questione di passato e futuro. Il passato e il futuro di una società gloriosa che, per tornare a vincere e per scrivere nuove pagine di storia, sarebbe anche disposta a sfogliare all’indietro il proprio libro dei successi. E il passato e il futuro di un giocatore che, nonostante sia arrivato alla soglia dei trentacinque anni, ha ancora una discreta fame di successi e di miracoli da compiere, magari proprio con chi insieme a lui - naturalmente nel passato - ha compiuto imprese da ricordare. 

E’ di nuovo, è sempre, Zlatan Ibrahimovic il nome che accende i sogni del Milan e dei tifosi rossoneri. Da quell’addio del 2012 - passaggio al Psg insieme a Thiago Silva e Milan fortemente ridimensionato -, lo svedese e il Diavolo hanno continuato a rincorrersi ad ogni sessione di mercato, senza mai riuscire a riabbracciarsi. Almeno fino ad ora. 

Perché, ed è forse la prima volta che succede da quell’estate del 2012, questa volta è stato proprio Ibra a strizzare l’occhio al Milan. Lo svedese, in scadenza di contratto con il Paris Saint German, si è lasciato andare a qualche dichiarazione dal sapore nostalgico. 

“Ho voglia di giocare, ma dove, vedremo. Di sicuro tra poco si decide tutto. Ho un buon rapporto con il Milan - ha ammesso -. É il più grande club dove abbia giocato. Non sono stato io a volere andare via dal Milan, ma altri. E’ andata così. E’ il passato. Non si sa se il futuro possa essere il passato”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parole d’apertura, anche se non esplicite, che lasciano sognare il Milan: una società in cerca di nuovi acquirenti e di un futuro. Che magari è scritto proprio nel passato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento