Milan, senti Ibrahimovic: "Ci vediamo in Italia, in una squadra che deve vincere di nuovo"

Lo svedese si confessa a Gq Italia. E le sue parole fanno sognare i tifosi rossoneri

Una promessa: "Ci vediamo presto in Italia". E una speranza, per la parte milanista del Naviglio, che quella promessa sia a tinte rossonere. Zlatan Ibrahimovic, ex mai dimenticato, torna a far sognare i tifosi del Milan, che in questi ultimi giorni sperano sempre più in un ritorno dello svedese sotto la Madonnina.  

Nei giorni scorsi, l'attaccante - che ha appena concluso la sua esperienza ai Los Angeles Galaxy - si è confidato in una lunga intervista a Gq Italia, che uscirà nelle edicole giovedì. 

Uno dei passaggi più importanti, inevitabilmente, è stato quello sul futuro dello svedese, che è conteso dal Milan e dal Bologna dell'amico Sinisa Mihajlovic.

"Andrò in una squadra che deve vincere di nuovo, che deve rinnovare la propria storia, che è in cerca di una sfida contro tutti - le parole di Zlatan, che a Milano ha indossato anche la maglia dell'Inter -. Solo così riuscirò a trovare gli stimoli necessari per sorprendervi ancora. Come calciatore non si tratta solo di scegliere una squadra - ha continuato - ci sono altri fattori che devono quadrare. Anche negli interessi della mia famiglia. Ci vediamo presto in Italia". 

In tanti hanno letto nelle parole di Ibra un'apertura al mondo Milan che - ed è innegabile - "deve vincere di nuovo e rinnovare la propria storia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In attesa di sapere cosa ne sarà di Ibrahimovic, lui stesso ha garantito di essere pronto e ancora in forma. "Ci sono calciatori che giocano a calcio e altri che pensano il calcio. Quando uno pensa inventa un nuovo modo di fare calcio, gli altri seguono e basta. Io - ha concluso Zlatan - amo fare la differenza. Non voglio fare bene solo una o due cose, voglio farle bene tutte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, "blitz" del maltempo: attesi temporali forti, scatta l'allerta della protezione civile

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento