Sport

Il Milan si rifà le fasce: arriva Aly Cissokho

Con 15 milioni si euro il Milan si assicura Aly Cissokho. L'acquisto di quello che è definito il miglior terzino d'Europa, rilevato dal Porto, fa parte di un'opera di ringiovanimento fortemente voluta da Galliani

Il Milan si rifà le fasce: con un blitz franco-portoghese, Adriano Galliani si assicura il terzino mancino Aly Cissokho del Porto. 15 milioni di euro sborsati dalla società di via Turati per strapparlo alla concorrenza, soprattutto quella del Lione.

L’entourage rossonero ha prima trovato l’accordo con il giocatore e il suo agente, Roger Boli, e poi ha dovuto faticare per convincere la società lusitana a privarsi di quello che Galliani ha definito il miglior terzino d’Europa. Certo anche per il Porto è stato un affare, dato che in soli 6 mesi Cissokho ha prodotto una plusvalenza incredibile: arrivato a gennaio dal Vitoria Setubal per “soli “ 300.000 euro, sbarca a Milano per una cifra da top player.

Il terzino francese fa parte dell’opera di ringiovanimento voluta da Galliani; la difesa con Thiago Silva e Cissokho si svecchia, ora tocca all’attacco. C’è sempre da colmare il vuoto di Kaka e per adesso il Milan non è riuscita a convincere i dirigenti del Wolsfburg. Sì perché il giocatore è convinto: Dzeko vuole il Milan e il Milan vuole Dzeko come punta centrale. Ma sarà dura, perché il Wolsfburg non è certo una società che ha bisogno di soldi. Si tenterà di far leva sul desiderio del giocatore che ha espresso chiaramente la sua volontà. Ancora più difficile poi arrivare a Hernanes e Miranda: la dirigenza del San Paolo ha definito ridicola l’offerta rossonera.

Sull’altra sponda di Milano, tutto ruota intorno a Ibrahimovic. Si rincorrono mille voci, certo il giocatore non contribuisce a semplificare la situazione con i suoi ammiccamenti al Barcellona. “Io so dove giocherò il prossimo anno” ha detto lo svedese, senza specificare altro. Chissà se n’è al corrente Moratti che, comunque, si dichiara tranquillo. Zlatan partirà solo se ci sarà un’offerta pazzesca.

Ma l’offerta deve essere di quelle fuori da ogni logica anche perché bisogna accontentare il calciatore che guadagna più di tutti. Se davvero dovesse accadere, ci sono diversi nomi che circolano. Mourinho, molto probabilmente, vorrebbe a quel punto una seconda punta da affiancare a Milito. Difficile allora Benzema, più facile Eto’o ma attenzione a un altro nome. Maradona è molto amico di Moratti e potrebbe spingere per far arrivare suo genero, “El Kun” Aguero a Milano. Sarebbe un bel modo per non rimpiangere Ibra, con la benedizione del Pibe de oro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Milan si rifà le fasce: arriva Aly Cissokho

MilanoToday è in caricamento