menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cosimo La Ferrara

Cosimo La Ferrara

"Negro di m..." all'avversario: maxi squalifica al baby talento Milan

Cosimo La Ferrara, classe 1998, insultò l'avversario Justice Opoku dopo aver firmato il 5-0

Baby campione, 16 anni con un contratto da professionista appena firmato: è stato squalificato per cinque giornate per una frase di stampo razzista pronunciata all'indirizzo di un avversario, durante una partita di campionato.

Lui è Cosimo La Ferrara, che veste i colori rossoneri da quanto aveva 13 anni: campano di origine, il Milan per lui fece un investimento trasferendo tutta la famiglia.

Durante il derby Allievi Regionali della stagione 2013/2014, contro l'Inter, segnò il gol del 5-0 e poi si rivolse sprezzante all'avversario Justice Opoku: "Questo è per te, negro di merda". Opoku non l'aveva presa bene: ha reagito con uno schiaffo.

Ancora meno bene l'aveva presa l'allenatore di La Ferrara, Cristian Brocchi, che lo aveva obbligato a chiedere subito scusa e poi l'aveva tolto dal campo, estromettendolo per i successivi quattro turni.

Ora è arrivata la sentenza del giudice sportivo: cinque turni per lui e cinquemila euro di multa per la società. Merito delle nuove norme Uefa, molto rigide anche se la procura generale sportiva aveva chiesto esattamente il doppio. La Ferrara, nel frattempo, ha firmato il primo contratto da professionista fino al 2017.

Qualche settimana dopo il "fattaccio", le due società, d'accordo tra loro, avevano organizzato un rinfresco tutti insieme in occasione del derby della categoria superiore, quella degli Allievi Nazionali, all'insegna del fair play. E per quanto riguarda La Ferrara, nel frattempo si era subito pentito dell'accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento