rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Inter straripante: tre gol al Cagliari e + 10 sul Milan

Pandev, Samuel e Milito mandano ko la squadra di Allegri. Nerazzurri scatenati, con il macedone ex Lazio in forma straordinaria a fare il vice Sneijder. Nel primo tempo annulato un gol al Cagliari

Quando l’Inter è caduta a Torino contro la Juve (inizio dicembre, sembra preistoria), tutti si sono illusi di un campionato finalmente riaperto ed equilibrato. Sarà che lo Special One non l’ha presa bene, sarà che l’Inter ha avuto una scossa, sarà molto semplicemente che i nerazzurri sono i più forti e continui di tutti. 

A San Siro, tanto per cambiare, il Cagliari assiste a una dura lezione: tre a zero per i padroni di casa, altri tre punti per volare in classifica. Sembra tutto semplice. La semplicità con cui la marcia nerazzurra si trasforma in valanga è anche merito di scelte societarie sempre più azzeccate. Grande protagonista del pomeriggio contro i sardi è stato Goran Pandev, arrivato nel mercato di riparazione di gennaio e soffiato a tutte le contendenti a parametro zero.


Manca Sneijder per squalifica e Balotelli va in panchina (punitiva?): torna dal primo minuto Samuel Eto’o, a sostegno Pandev e Milito. Allegri risponde con Jeda dietro Nenè e Matri: rispetto ma nessun timore. Lo spirito della capolista è incarnato a pieno dal capitano e dopo sei minuti si capisce il motivo: il trattore ara avversari e campo, Eto’o non sfrutta al meglio l’assist ma Pandev ribadisce in rete. Al 20’ il raddoppio: angolo battuto da Cambiasso e Samuel svetta di testa superando Canini. La reazione degli isolani c’è, nonostante la doppia mazzata. 

Allegri fa giocare bene i suoi che non si demoralizzano e si fanno pericolosi in due circostanze: prima Matri riapre la partita al 34’ ma il suo gol viene annullato ingiustamente (l’ultimo tocco è di un giocatore nerazzurro che vanifica la posizione di offside dell’attaccante rossoblu), poi Nenè deve arrendersi a Julio Cesar che neutralizza una bella girata con un volo prodigioso. Così per chiudere definitivamente i conti c’è bisogno della solita zampata del Principe: dopo appena due minuti della ripresa, Milito finalizza con il destro una splendida combinazione a terra dell’attacco nerazzurro. 

Vittoria, bel gioco, superiorità indiscussa che fa ben sperare anche in ottica Champions. Tutti segnali che a Mourinho non possono che far piacere: “E’ da un mese che stiamo disputando ottime gare, giochiamo in maniera fantastica e abbiamo grande fiducia nei nostri mezzi. Abbiamo delle punte che fanno paura, il terzo gol è stato di splendida fattura”.


Ecco il tabellino di Inter Cagliari 3 a 0.

 
Reti: 5’ Pandev, 19’ Samuel, 47’ Milito
INTER (4-3-3): Julio Cesar 7; Maicon 6, Cordoba 6, Samuel 7, Santon 7, Zanetti 7, Cambiasso 6, Motta 6,5 (74’ Mariga 6,5); Pandev 8, Milito 7,5 (82’ Balotelli sv), Eto’o 6 (59’ Muntari 6). A disposizione: Toldo, Materazzi, Krhin, Quaresma. All: Mourinho
CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi 7; Dessena 5.5, Astori 6, Canini 4,5, Agostini 6; Biondini 6,5 (56’ Barone 5), Conti 7, Lazzari 6.5; Jeda 7 (83’ Nainggolan sv); Nenè 6,5 (59’ Larrivey 5), Matri 7. A disposizione: Vigorito, Ariaudo, Marzoratti, Parola. All: Allegri
Ammoniti: Thiago Motta e Milito 

© Riproduzione riservata

Alessio Pignatelli 07 febbraio 2010 17:41
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter straripante: tre gol al Cagliari e + 10 sul Milan

MilanoToday è in caricamento