Inter - Celtic 1-0 | Minimo sforzo, massimo risultato: nerazzurri agli ottavi

Basta un gol di Guarin all'Inter per aver ragione di un Celtic volenteroso, ma mai davvero pericoloso. Il colombiano ancora decisivo per Mancini

Ancora un gol per Freddy Guarin (Foto da Tw #FcInternazionale)

La corsa continua. Senza entusiasmare né regalare grandi emozioni, ma uno degli obiettivi stagionali, l'Europa League, è ancora alla portata dell'Inter. Basta un 1-0 ai ragazzi di Mancini, dopo il 3-3 del Celtic Park, per eliminare i biancoverdi di Scozia e approdare agli ottavi di finale di Europa League. Una vittoria arrivata alla fine di una gara che i nerazzurri hanno giocato per gran parte in superiorità numerica, riuscendo a trovare il guizzo vincente soltanto a due minuti dalla fine. Per questa volta, però, può bastare così. 

La fase di studio, come all'andata, dura poco. Il cronometro segna il minuto numero 7, quando arriva la prima occasione del match. E a rammaricarsi è il Celtic, che sbatte sul muro di Carrizo, con il portiere nerazzurro che è bravissimo a dire di no a Mackay-Steven, arrivato a tu per tu con l'estremo difensore avversario dopo una grave dormita di D'Ambrosio. L'Inter prova a controllare la gara, ma quando il Celtic riparte fa paura, anche se grandi occasioni non ne arrivano. 

La grande chance, invece, arriva per gli uomini di Mancini. Minuto 19, Santon avanza sulla destra e mette un tiro cross teso per gli attaccanti, ma Palacio e Icardi mancano l'appuntamento con il gol per questione di centimetri. Al 36' ilmomento di svolta del match. Van Djik, ammonito dieci minuti prima per un fallo su Palacio, stende Icardi lanciato a rete: per lui è secondo giallo ed espulsione , con il Celtic che resta in dieci in uno dei momenti di maggior pressione. 

Quattro minuti e l'Inter prova subito a sfruttare l'uomo in più. Cross dalla bandierina destra di Shaqiri, Ranocchia ha tempo e modo di deviare con la testa, ma non trova la porta, con Gordon che non deve neanche intervenire. Deve intervenire eccome, invece, al 43' su una doppia occasione per i nerazzurri. Lo stesso portiere, con un rinvio maldestro, regala palla a Shaqiri all'interno dell'area: lo svizzero calcia e il pallone, ribattuto da Deyaner , finisce sui piedi di D'Ambrosio, che trova la respinta di piede del numero 1 biancoverde. 

Nel secondo tempo la musica non cambia. L'Inter spinge e al quarto minuto è già pericolosa. Imbucata di Guarin per Palacio, ma l'argentino da posizione favorevole sbaglia tutto e calcia alto. Poco più di cinque minuti e i nerazzurri vanno di nuovo vicini al vantaggio. Guarin e Icardi, la doppia anima della squadra nelle ultime settimane, si trovano a meraviglia: il colombiano lancia l'argentino in area, ma è super Gordon a dire di no in uscita bassa. Al 22' si fa vedere di nuovo Shaqiri. Palacio e Icardi combinano tra loro, Maurito la appoggia di testa per lo svizzero che cerca il colpo di testa in condizioni di equilibrio precario: palla fuori.  

A risolverla, immancabilmente, è Freddy Guarin, un giocatore completamente trasformato dalla cura Mancini. Minuto 43, il colombiano riceve sulla trequarti da Santon: controlla col destro e con lo stesso piede lascia partire una sassata che si stampa all'incrocio della porta di Gordon. E' 1-0 Inter. 

La partita naturalmente finisce qua. E per l'Inter sono solo sorrisi. Così come per il suo allenatore, Roberto Mancini, che non ha mai nascosto di puntare forte sull'Europa League. Arrivare fino in fondo alla vecchia Coppa Uefa potrebbe significare Champion's League per l'anno prossimo. E non è poco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento