rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

La Pazza Inter vince 4 a 3. Festa rimandata?

Pur vincendo col rocambolesco punteggio di 4-3 in casa contro il Chievo la squadra di Mou non può esultare per il tricolore. Resa dei conti tra sette giorni a Siena

Ancora non è finita. La Pazza Inter crea e (prova) a distruggere. Mourinho, che sceglie Balotelli al posto di Pandev, si spaventa solo per pochi istanti quando l'autorete di Thiago Motta porta avanti il Chievo e fa esultare la Roma giallorossa. La gioia avversaria però dura poco. Neanche il tempo di mettere al centro il pallone e c'è ancora un autogol, stavolta del Chievo con Mantovani. L'Inter, di nuovo in pista mette alla corde i veneti. Maicon è instancabile e domina sulla fascia destra. Da uno dei suoi cross nasce il gol di Cambiasso  che porta avanti l'Inter. Sorrentino è assediato dagli attacchi nerazzurri che lasciano intuire che il match ha preso la piega interista. Sul finire del primo tempo Milito disegna il suo 21° gol stagionale con un lob (deviato da Frey) che merita la standing ovation.
Nel secondo tempo la gara resta spettacolare e l'Inter continua la sua offensiva. Maicon è ovunque e stavolta dà l'assist decisivo per Mario Balotelli che con un morbido tocco batte in uscita Sorrentino. 4 a 1. Partita finita. O quasi. Nell'ultima mezz'ora, l'Inter diventa un po' Pazza come è nel suo DNA. Il tiro di Marcolini da fuori con la deviazione decisiva di Granoche, fa 4 a 2.
Passano pochi istanti il Cagliari va in gol e San Siro esplode. Per ora è Scudetto. Pellissier non guarda il tabellone luminoso e cinicamente apre in due la difesa interista: 4 a 3. A San Siro un misto di paura e eccitazione avvolge l'aria. La doppietta di Totti spegne l'entusiasmo. Pandev va vicinissimo al gol, ma il palo strozza l'urlo del macedone. Finisce così con l'Inter costretta a vincere domenica a Siena.

Intervistato dopo la vittoria sul Chievo, l'amministratore delegato dell'Inter Ernesto Paolillo si è soffermato sul futuro di Josè Mourinho: "Ci auguriamo che resti con noi anche l'anno prossimo: il contratto c'è - spiega Paolillo - così come ci sono la sua voglia di restare e l'attaccamento all'Inter", ha assicurato così come aveva già fatto al nostro magazine in esclusiva. Una frase per elogiarlo, Paolillo la ha: "L'artefice della grande trasformazione di questa Inter". Poi, si passa a parlare di scudetto: "A Siena si deciderà tutto. Dovremo soffrire fino al 90' dell'ultima gara in programma. Lo abbiamo detto sin dall'inizio che sarebbe stato un patema d'animo fino in fondo".

TOP
MAICON 7: Il pendolino brasiliano è incontenibile e sforna due assist e tanta qualità. Il terzino è in super condizione.


FLOP


SAMUEL ETO'O 5,5: Si estranea un po' troppo dall'area di rigore. Si prende una domenica di mezzo riposo (meritato)

IL TABELLINO


INTER (4-2-3-1): J.Cesar 6; Maicon 7,5, Materazzi 6, Samuel 6, Zanetti 6,5; Stankovic 6,5, Cambiasso 6,5; T. Motta 6,5 (11'st Muntari 6), Eto'o 5,5, Milito 6,5 (47'st Mariga sv); Balotelli 6,5 (19'st Pandev 6). A disp.: Toldo, Chivu, Quaresma, Arnautovic. All.: Mourinho.

CHIEVO (5-3-2): Sorrentino 6,5; Frey 5, Sardo 5, Scardina 6 (30'st Ariatti sv), Mantovani 5, Jokic 5; Luciano 6, Rigoni 5,5 (1'st Bentivoglio 6), Marcolini 6; Pellissier 6, Granoche 6 (16'st Abbruscato 6). A disp.: Squizzi, Moro, Iori, De Paula. All.: Di Carlo.

Arbitro: Banti di Livorno
Marcatori: 11' pt T. Motta (I, autorete), 13' pt Mantovani (C, autorete), 34' Cambiasso (I), 39' pt Milito (I); 7' st Balotelli (I), 15' st Granoche (C), 30' st Pellissier (C).
Ammonito Sardo (C)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pazza Inter vince 4 a 3. Festa rimandata?

MilanoToday è in caricamento