rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Mourinho: “Stasera è importante, ma non è una partita decisiva”

Questa sera l’Inter si prepara ad affrontare la Dinamo Kiev, per garantirsi un ingresso agli ottavi di Champions League. Molto probabile l’abbandono del 4-5-1 di Marassi. “Per noi sarà difficile, ma, anche per la Dinamo non sarà facile” ha detto Mourinho

Dopo qualche giorno in solitaria alla testa del campionato, l’Inter di Mourinho si prepara stasera per giocare contro la Dinamo Kiev. Necessaria ai nerazzurri una vittoria, per sbarcare agli ottavi della coppa europea.

“No quella con la Dinamo non è una partita decisiva perché dopo ne mancheranno ancora tre con 9 punti in palio. E' una partita invece importante perché di punti ne abbiamo 2 e con 11 o 12 ci si qualifica sicuramente” dice lo Special One.

L’allenatore nerazzurro giudica “impressionante” la struttura fisica degli avversari e la loro velocità sulle fasce laterali e “poi ha i due migliori attaccanti dell'Ucraina, il giovane Mileski e l'esperto Shevchenko che dopo Raul sarà il cannoniere di sempre in Champions”.

In campo molto probabilmente non si vedrà il 4-5-1 di Marassi, come non ci saranno nemmeno Balotelli, squalificato, e Milito. Ancora in forse Etòo: certo solo Suazo.

“Per noi sarà difficile, ma, anche per la Dinamo non sarà facile” ha concluso Mourinho.

Probabili formazioni:

Inter (4-3-1-2): 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu, 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 11 Muntari, 10 Sneijder, 9 Etòo, 18 Suazo. (1 Toldo, 2 Cordoba, 39 Santon, 14 Vieira, 5 Stankovic, 30 Mancini, 22 Milito).

Dinamo Kiev
(4-4-2): 1 Shovkovskiy, 11 Eremenko, 34 Khacheridi, 44 Almeida, 21 Magrao, 20 Gusev, 25 Yussuf, 5 Vukojevic, 70 Yarmolenko, 7 Shevchenko, 10 Milevskiy (55 Rybka, 3 Betao, 17 Mikhalik, 8 Aliyev, 14 Kravchenko, 36 Ninkovic, 22 Kravets).
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mourinho: “Stasera è importante, ma non è una partita decisiva”

MilanoToday è in caricamento