Tifoso morto nel 2018: Inter-Napoli di Coppa Italia vietata ai residenti in Campania

Il provvedimento in vista della semifinale di mercoledì 12 febbraio

I residenti in Campania non potranno assistere alla semifinale di Coppa Italia tra Inter e Napoli in programma mercoledì 12 febbraio al Meazza. A deciderlo sono state le autorità di pubblica sicurezza. San Siro vietato, dunque, a chi risiede in Campania, anche se in possesso della tessera del tifoso.

L'unica eccezione, come ha reso noto il club nerazzurro, è per i biglietti già acquistati da parte di titolari di SiamoNoi (la tessera del tifoso dell'Inter) e dei soci InterClub. Per tutti gli altri, si può consultare il sito web dell'Inter per conoscere le modalità di rimborso di quanto è stato speso.

Dicembre 2018, la morte di Belardinelli

La decisione è evidentemente una diretta conseguenza degli scontri tra tifosi dell'Inter e del Napoli avvenuti in via Novara, a poca distanza dal Meazza, il 26 dicembre 2018, poco prima della partita di campionato tra le due squadre. In quella occasione, come si ricorderà, un ultras del Varese, Daniele Belardinelli, morì schiacciato da una automobile nel frattempo individuata in una di quelle della "carovana" di tifosi del Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento