menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter-Parma 3-3 | Palacio fa il bomber ma i nerazzurri non hanno difesa

Sansone porta avanti il Parma. Il primo tempo è vivace e vanno in gol anche Palacio e Parolo. Nella ripresa il solito Palacio e Guarin ribaltano tutto ma Sansone fa 3 a 3

L'Inter pareggia 3 a 3 contro il Parma nel posticipo della 15^ giornata di Serie A. Dopo pochi minuti Nicola Sansone porta avanti la squadra crociata. La partita è divertente: Rodrigo Palacio firma il pari, sparigliato poco dopo dalla rete di Marco Parolo che approfitta di una papera di Samir Handanovic. In avvio di ripresa il solito Palacio e Fredy Guarin ribaltano il risultato. Il vantaggio nerazzurro dura poco perché Sansone fa 3 a 3. Partita bellissima. 

LE SCELTE - A livello di formazione c'è qualche novità solo nell'Inter: Ranocchia torna titolare con Rolando in panchina, Campagnaro in campo nonostante la diffida e Kovacic in mediana al posto di Taider. Dietro Palacio confermato Guarin. Nel Parma formazione annunciata, con il tridente Biabiany-Cassano-Sansone. 

PRIMO TEMPO - Parte meglio il Parma e al 4' Paletta ha una grande occasione che da buona posizione sfodera un tiro centrale che Handanovic blocca a terra. Al minuto 11 Sansone porta avanti i crociati. Clamoroso buco difensivo dell'Inter, con Ranocchia che esce troppo presto su Marchionni e Juan Jesus che non va a stringere. Il centrocampista può così mettere in mezzo per Sansone che da buona posizione non può sbagliare e insacca dunque l'1-0 ducale. 

L'Inter risponde al 17' ma Palacio si divora un gol fatto. Jonathan apre per Guarin che mette in mezzo un cross fortissimo rasoterra per Palacio, che da pochi passi impatta il pallone ma spedisce alto! Il pallone era veloce, ma uno come lui da lì non può fallire. Al 19' un cambio forzato per il Parma: Gargano non ce la fa, al suo posto Acquah. Al 25' giocata da urlo di Kovacic che serve Palacio, che in posizione defilata prova a rimettere in mezzo un cross che viene chiuso in angolo.

Kovavic ci prova anche 60 secondi dopo. Stavolta il talentino croato cerca dalla distanza la sua prima rete in nerazzurro, bordata che esce non di molto. Ritmi più bassi in questa fase di gara, l'Inter prova ad attaccare ma lo fa senza grossa lucidità. Al 37' ci prova Alvarez: tiro sbilenco. Al 41' il Parma sfiora il raddoppio. Cassano non impatta bene un cross dalla destra di Sansone ma il pallone resta in gioco e finisce tra i piedi di Acquah, Ranocchia salva a porta vuota.

Gol mangiato e gol fatto. Ancora decisivo Jonathan che infila l'assist decisivo, pallone in mezzo per Palacio che stavolta da due passi non fallisce il tap-in! 1-1 al 44'. Il primo tempo, però, regala ancora emozioni. Al 46' Handanovic 'papereggia' e il Parma torna avanti. L'estremo difensore nerazzurro perde un bruttissimo pallone e lo consegna a Parolo che insacca il nuovo vantaggio ducale. 

>> LA CLASSIFICA <<

SECONDO TEMPO - Non ci sono stati cambi all'intervallo. L'Inter attacca a testa bassa e al 9' pareggia, ancora con Palacio. Gran cross di Alvarez dalla destra e stacco imperioso di Palacio, che sovrasta Lucarelli e insacca il 2-2. 120 secondi dopo l'Inter va ancora in gol, stavolta con Guarin. Torre di testa all'indietro di Palacio per Guarin, che dal limite calcia trovando anche la deviazione decisiva di Lucarelli. 3-2 dell'Inter, che ribalta il risultato in due minuti. Partita finità? Macché.

Sansone al 15' fa 3 a 3. Cross in mezzo di Cassani per Sansone, che anticipa Cambiasso e insacca di piatto la rete del nuovo pareggio. Al 24' fuori Zanetti, in difficoltà, dentro Nagatomo al rientro da una distorsione alla caviglia. La partita resta viva anche se le due squadre, lunghe, commettono tanti errori banali. Mazzarri inserisce anche Belfodil, ex di turno. Fuori Jonathan. Belfodil si è posizionato in posizione defilata, di fatto nel ruolo lasciato libero da Jonathan. In questo momento sembra una difesa a quattro.


Al 36' ancora Parma: Sansone si mangia il campo e serve Cassano. La palla arriva ad Acquah che calcia. Salva Handonovic. Donadoni cambia: fuori Cassano e dentro Amauri. L'Inter però dietro balla troppo: Ranocchia, quasi sulla linea, salva su Biabiany che altrimenti avrebbe segnato il gol del 4 a 3. Gli ospiti meriterebbero la vittoria. L'ultima occasione, però, è per Cambiasso ma Mirante salva tutto. Finisce 3 a 3 una bellissima partita. 

>> LE PAGELLE << 

TABELLINO
Inter (3-5-1-1): Handanovic 5; Campagnaro 6, Ranocchia 5, J. Jesus 5; Jonathan 6,5 (30' st Belfodil 6), Kovacic 6,5, Cambiasso 5,5, Alvarez 6, Zanetti 5 (24' st Nagatomo 6); Guarin 6,5 (43' st  Taider sv); Palacio 7,5 A disp.: Carrizo, Castellazzi, Pereira, Rolando, Wallace, Olsen, Andreolli, Mudingayi, Puscas. All.: Mazzarri 
Parma (4-3-3): Mirante 6; Cassani 6,5, Paletta 6, Lucarelli 5,5, Gobbi 5; Marchionni 6,5, Gargano 6 (19' pt Acquah 5,5), Parolo 6,5; Biabiany 6,5, Cassano 6 (37' st Amauri sv), N. Sansone 7,5 (42' st Rosi sv). A disp.: Bajza, Felipe, Mendes, Coric, Mesbah, Benalouane, Munari, Valdes, Palladino. All.: Donadoni 
Marcatori: 2 Sansone (P), 2 Palacio (I), Parolo (P), Guarin (I)
Ammoniti: Parolo (P), Ranocchia (I), Kovacic (I)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento