rotate-mobile
Sport

Inter-Partizan 1-0 | Tre punti d'oro: Ci pensa Palacio nel finale

Partita forse più difficile del previsto per l'Inter. Buoni i primi venti minuti, poi il palo di Markovic. Nella ripresa Cassano spreca un gol fatto, Palacio di testa non sbaglia

Nella terza giornata di Europa League, l'Inter vince 1 a 0 contro il Partizan. Allo stadio Giuseppe Meazza i nerazzurri tremano per un palo di Markovic, sprecano troppo e ancora non riescono segnare. Nel finale ci pensa però Rodrigo Palacio e decidere il match. Vittoria importantissima. 13 i pullman di ultrà serbi arrivati nell'area dello stadio Meazza. I tifosi, già controllati alla partenza dalla polizia serba, sono stati scortati da quella italiana dalla frontiera fino a Milano.

Ad accoglierli hanno trovato un grande dispiegamento di forze, con centinaia di uomini tra polizia e carabinieri supportati anche da un elicottero. Presidio ingente anche in piazza Duomo, dove però non si sono visti supporter di nessuna delle due squadre. I controlli di militari e agenti in borghese continueranno anche dopo la fine del match per contrastare eventuali incidenti
 
IL MATCH - Al 3' subito occasione per l'Inter con Jonathan. Conclusione potente da posizione defilata. Markovic devia in angolo. Juan Jesus lancia lungo per l'inserimento sulla fascia sinistra di Pereira. Palla al centro e conclusione di prima intenzione di Coutinho. Fuori di un soffio. Ma l'Inter da l'impressione di poter far male ogni volta che sale. Al 18' numero di Coutinho con uno slalom fra due uomini in area. Poi assist per Cassano che prova la giocata di tacco ma viene fermato. Coutinho in gran forma questa sera. Ancora una volta salta l'uomo e poi si procura un fallo a centrocampo. Ci prova il Partizan. Volkov metta una palla al centro, ma Cambiasso è sulla traiettoria e libera l'area. I serbi sono vivi. 
 
Al 20' grande spunto di Markovic: rientra dalla fascia saltando Jonathan, poi mette una palla a girare che si rimbalza sul palo. Inter in affanno ora. Grande giocate del talento serbo. Indecisione di Cambiasso in area che rischiava di favorire Mitrovic, poi chiuso appena in tempo. Il Partizan ora manovra nella metà campo dell'Inter. Momento molto favorevole per gli uomini di Vermezov.  I ritmi si alzano. Gli ospiti giocano meglio. Alla mezzora primo cambio per l'Inter: esce un infortunato Coutinho e entra Palacio. Grande spavento per l'Inter. Silvestre trattiene vistosamente Mitrovic ai limiti dell'area. Liany prima assegna il rigore e poi si ricrede, optando per la punizione. Al 35' cross di Pereira dalla tre quarti. Cambiasso gira di testa, palla fuori. Il primo tempo si chiude così. 
 
Subito Partizan ad inizio ripresa: Tomic entra in area e conclude di destro. Palla smorzata da Jonathan. Handanovic raccoglie senza problemi. Markovic salta Guarin e alza palla scavalcando la difesa. Mitrovic scatta senza arrivarci. All'8' palla dentro di Jonathan per Silvestre. Battuta di prima intenzione. Buon riflesso di Petrovic che para a terra. Grande occasione per l'Inter. Jonathan di nuovo al 10': il giocatore entra in area e cerca di servire Cambiasso a centro area. Il rimpallo favorisce Palacio, che tira con troppa fretta e si divora un'occasione gigantesca. 
 
L'ingresso di Zanetti sembra aver trasformato la squadra. Da qualche minuto è infatti l'Inter ad aver in mano il pallino del gioco. Palacio entra in area e serve un assist d'oro per Cassano. Tutto solo, conclude altissimo e si divora un goal quasi fatto. Clamoroso. Secondo tempo sicuramente più noioso rispetto alla prima frazione di gioco. Il Partizan sembra non averne più. Ne approfitta l'Inter inserendo Milito e riversandosi tutta in attacco. Al 38' Milito al limite dell'area si accentra e conclude di destro. Rasoterra insidioso, fuori di poco. 
 
Al 39' Ivanov cerca l'inserimento di S. Markovic. L'attacante è in ottima posizione ma viene anticipato di un soffio da un ottimo intervento di Pereira. Al 41' occasione pazzesca per il Partizan. Scepovic parte in contropiede, Silvestre scivola e si libera una voragine per S. Markovic sulla sinistra, prontamente servito. Handanovic esce a chiudere lo specchio della porta e blocca la conclusione salvando l'Inter. Al 43' Milito serve una palla d'oro sulla testa di Palacio. Girata in porta piuttosto centrale. Petrovic però non trattiene e la palla si deposita in porta. E' il gol vittoria. L'Inter batte il Partizan 1 a 0. 
 
TABELLINO: Inter-Partizan Belgrado 1-0
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Silvestre, Cambiasso, Juan; Jonathan, Guarin, Mudingayi, Pereira; Coutinho (31' Palacio); Cassano (31' st Milito), Livaja (7' st Zanetti). A disposizione: Belec, Gargano, Ranocchia, Samuel. All.: Stramaccioni.
Partizan Belgrado (4-2-3-1): Petrovic; Milikovic, Ostojic, Ivanov, Volkov; Medo, Smiljanic; Tomic (40' st Markovic S.), Ilic S (30' st Jojic)., L.Markovic; Mitrovic (23' st M.Scepovic). A disposizione: Ilic R., Scepovic S., Sretenovic, Lazevski. All.: Vernezovic.
Arbitro: Liran Liany (ISR)
Marcatori: 43' st Palacio
Ammoniti: Silvestre, Jonathan, Pereira (I), Medo, Tomic (P)
 
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter-Partizan 1-0 | Tre punti d'oro: Ci pensa Palacio nel finale

MilanoToday è in caricamento