rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Europa League, il Rapid Vienna per l'Inter

Gara d'andata il 14 febbraio in Austria. Ritorno sette giorni dopo a San Siro. I dettagli

Un'austriaca per l'Inter. Icardi e compagni, usciti dalla Champions League a causa del pareggio per 1-1 a San Siro con il Psv, sfideranno il Rapid Vienna ai sedicesimi di Europa League. 

L'urna di Nyon ha regalato ai nerazzurri - che erano testa di serie - i biancoverdi, che al momento si trovano all'ottavo posto nel campionato austriaco e che sono arrivati secondi nel loro girone - il raggruppamento G - alle spalle del Villareal. 

La gara d'andata si giocherà in Austria il 14 febbraio alle 18.55, mentre il ritorno sarà a San Siro sette giorni dopo, con fischio d'inizio alle 21. 

"Sappiamo che in Europa non esistono partite facili ma vogliamo essere protagonisti in questa competizione - ha commentato Javier Zanetti, ex capitano e vicepresidente dell'Inter - Ovviamente dispiace essere stati eliminati dalla Champions League, il rammarico rimane, ma la squadra ha già dimostrato di saper reagire nel modo giusto con l'Udinese".

"Ora dobbiamo guardare all'Europa League, che è una competizione prestigiosa e della quale personalmente conservo ottimi ricordi come la vittoria nel 1998. Ci sono squadre difficili da affrontare, vincere il trofeo darebbe ulteriore prestigio alla società. Affronteremo la competizione - ha concluso l'ex numero 4 - nel migliore dei modi perché siamo in grado di arrivare fino in fondo".

Tra Inter e Rapid Vienna c'è un solo precedente: è del 1991 e le due squadre si sfidarono ai 32esimi di finale. Quell'anno i nerazzurri, guidati da Trapattoni, vinsero poi l'allora Coppa Uefa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa League, il Rapid Vienna per l'Inter

MilanoToday è in caricamento