menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter-Stjarnan 6-0: tutto facile per i nerazzurri. Oggi il sorteggio

Tris di Kovacic, poi Osvaldo e doppio Icardi. Buon test precampionato

Festa nerazzurra a San Siro. L'Inter va avanti in Europa League e manda un ottimo segnale a soli tre giorni dal campionato: i nerazzurri battono lo Stjarnan 6-0 grazie all'ispirazione di Kovacic che mette a segno una tripletta e alla caparbietà di Osvaldo che cerca e trova il gol, dopo aver colpito una traversa e collezionato limpide occasioni. C'è spazio anche per Icardi, che firma una doppietta. Walter Mazzarri voleva una partita grintosa, cattiva, senza cali di concentrazione e la squadra ha risposto perfettamente. Gli islandesi, molto modesti, non si sono mai resi pericolosi, frustrati anche dal risultato dell'andata quando erano stati sconfitti per 3-0. 


L'Inter è convincente, nonostante un avversario quasi inesistente: Thohir in tribuna non esulta neanche più di tanto. Il presidente assiste impassibile alla partita, forse un pò provato dal viaggio che lo ha portato a Milano. Per lui la missione è quella di mettere a segno l'ultimo colpo di mercato con i tifosi che sognano Lavezzi. Thohir rifiuta la politica degli annunci ma lascia una porta aperta alla speranza di portare a Milano il grande campione. Assente in tribuna Massimo Moratti, c'è invece il figlio Angelomario. Mazzarri fa turn over per preservare la squadra in vista della partita di domenica contro il Torino: schiera Osvaldo titolare, alle sue spalle Kovacic. C'è Carrizo fra i pali, in campo Obi, Andreolli e Ranocchia dal primo minuto. 

Osvaldo colleziona occasioni, colpisce una traversa, gioca, si impegna e conquista il pubblico di San Siro accorso numeroso con la Nord polemica per la squalifica di due turni che deve scontare nelle prime sfide casalinghe del campionato (Sassuolo e Atalanta). La partita è senza storia: nel primo tempo Osvaldo va vicinissimo al gol ma l'Inter passa al 28' grazie a Kovacic che approfitta di un rimpallo fortunato. Sempre lui si produce al 33' in una azione personale irresistibile conclusasi con un preciso pallonetto a scavalcare il portiere. Nel secondo tempo, subito a segno Osvaldo (2'), dopo qualche minuto ancora Kovacic segna il gol del tris tra gli applausi dei 45 mila di San Siro che lo festeggiano con una meritata standing ovation. 

Per il croato sono le prime reti in nerazzurro. L'Inter dilaga di fronte alla pochezza degli avversari. E segna due volte anche Icardi (24' e 35' st), entrato al posto di Kovacic. La goleada di questa sera è un ottimo viatico per l'Inter che dimostra di avere qualità e di godere di ottima salute: Hernanes e Kovacic illuminano il gioco, Osvaldo sembra motivato a conquistare una maglia da titolare e a non fallire la nuova opportunità che l'Inter gli ha offerto. La difesa è stata praticamente disoccupata, così come Carrizo che ha praticamente guardato i compagni. Ottima prova di Nagatomo, per il giapponese tanta corsa e due assist. Alla fine applausi per tutti e finalmente buone notizie per l'Italia: l'Inter e il Torino avanzano in Europa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento