menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Zhang con il tecnico Conte

Il presidente Zhang con il tecnico Conte

Inter, Suning c'è (per ora) ma servono soldi: "Impegno confermato, si cercano partner"

La nota del club: "Suning conferma il sostegno finanziario. Nominati consulenti in Asia"

Avanti con Zhang. Almeno per ora. Il gruppo Suning, travolto - come tanti altri colossi - dall'emergenza economica legata all'emergenza covid, non ha nessuna intenzione di lasciare l'Inter. La conferma, netta, è arrivata con un comunicato stampa ufficiale firmato dal gruppo cinese, che comunque non rinnega i problemi di liquidità dovuti anche al blocco dei capitali imposto dal governo orientale. 

"La nostra proprietà è in trattative per fornire una serie di soluzioni nell'ambito della struttura del capitale e della gestione della liquidità", si legge nella nota diffusa da "Inter Media and Communication". "Suning ha confermato il proprio impegno per il sostegno finanziario del club con o senza un supporto esterno", hanno assicurato da Nanchino. 

Però, c'è un però. E lo stesso gruppo Suning non si nasconde: "In ogni caso, è ragionevole e prudente rivolgere lo sguardo anche all'esterno - hanno messo nero su bianco i proprietari del club nerazzurro -. In tal senso, Suning ha nominato consulenti e advisor in Asia per lavorare a stretto contatto in modo da trovare partner strategici, utili sia sotto forma di iniezione di capitale ma non solo". "I colloqui con potenziali partner sono costanti", hanno concluso dal gruppo di Steven Zhang, presidente dell'Inter. 

Insomma, per il momento Suning è a capo dell'Inter e resta in sella. Per quanto tempo è da vedere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento