Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Inter-Verona 2-0 | Cassano e Guarin: uno-due e qualificazione in Coppa

Dopo un primo tempo davvero equilibrato, Cassano e Guarin nella ripresa sbloccano la partita. Scontri tra tifosi del Verona e polizia prima del match

L'Inter batte il Verona 2 a 0 e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia. Il primo tempo si chiude in perfetta parità. Le uniche sono state una conclusione di Cacia di poco sul fondo ed un tiro ravvicinato di Alvarez respinto coi piedi da Rafael. Nella ripresa Antonio Cassano e Fredy Guarin sblocca il match. I nerazzurri troveranno la vincente di Napoli-Bologna. 

PRIMA DELLA GARA - Scontri tra tifosi del Verona e polizia prima del match di Coppa Italia contro l'Inter previsto allo stadio Meazza. Attorno alle 20 un contingente di 400 supporter del Verona si è staccato dal gruppo principale che era diretto allo stadio e all'altezza di piazzale Lotto ha iniziato una sassaiola all'indirizzo degli agenti schierati per scortarli.

Dopo aver lanciato bottiglie, sassi e tutto ciò che hanno trovato sul loro percorso, c'è stata una carica della polizia che ha anche sparato alcuni lacrimogeni per disperdere i facinorosi. Gli scontri sono durati, a fasi alterne, circa mezz'ora, al termine della quale i tifosi si sono rimessi in marcia verso lo stadio. 

IL MATCH - L'Inter adotta un ampio turnover per questa partita di Coppa Italia contro l'Hellas Verona. Stramaccioni schiera Castellazzi tra i pali, Chivu Juan Jesus e Silvestre in difesa; a centrocampo Jonathan, duncan, Mariga e Nagatomo; in avanti Alvarez a supporto della coppia Palacio e Cassano. Mandorlini cerca l'impresa questa sera a S.Siro e schiera la migliore formazione possibile. Rafael in porta, difesa a quattro con Abbate, Moras, Maietta ed Albertazzi; a centrocampo Jorginho, Bacinovic e Hallfredson; in attacco il tridente formato da Gomez, Cacia e Grossi. L'Inter è partita bene pressando alto i portatori di palla dell'Hellas che al momento sono in difficoltà. 

Rocchi ha deciso di fermare il gioco perchè sono stati sparati alcuni lacrimogeni dalla Polizia, fuori dallo stadio. La gara riprende dopo 2 minuti. Il Verona è molto corto, l'Inter fatica a trovare spazio. Alvarez è il giocatore che sembra avere qualcosa in più in questa partita a differenza di tutti i suoi compagni che devono ancora entrare nel match. Al 23' Cacia si divora il vantaggio! Palla dentro di Grossi per Cacia, numero dell'attaccante ex Lecce che aggira Chivu con un tocco magistrale e da ottima posizione calcia sul secondo palo mettendo di poco sul fondo. Al 41' grande giocata a terra dell'Inter. Scambio Alvarez-Palacio dentro l'area e miracolo di Rafael che di piede respinge la conclusione del giovane attaccante nerazzurro.

Subito due cambi a inizio ripresa. Per l'Inter fuori Mariga e dentro Guarin; per l'Hellas fuori Gomez e dentro Carrozza. Prima occasione da gol per il Verona: Carrozza pescato in area da un cross di Bacinovic calcia addosso a Castellazzi da ottima posizione. La replica dell'Inter sui piedi di Alvarez che impegna Rafael in una grande parata.

L'Inter però passa in vantaggio. Al 5' Moras perde palla sulla pressione di Guarin, palla dentro per Cassano che sfrutta il buco centrale e trafigge Rafael con un perfetto tocco di sinistro. Al 7' altra occasione per l'Inter: cross di Nagatomo, alto per Palacio, palla ad Alvarez che impegna Rafael in un'altra super parata.

Al 9' raddoppio dell'Inter: punizione di seconda battuta da Guarin, conclusione verso la porta di Rafael, palla deviata da Hallfreddson e palla che bacia la traversa e si insacca alle spalle dell'incolpevole portiere. Micidiale uno-due nerazzurro. Al minuto 11 Inter vicinissima al terzo gol: splendida palla di Cassano per Palacio e miracolo di Rafael che vola a togliere la palla da sotto la traversa. Al 23' ancora Rafael a negare il terzo gol a Palacio: tacco splendido di Cassano per l'argentino che da ottima posizione calcia a colpo sicuro. Miracolo del portiere ospite che nega la gioia del gol all'argentino.

Al 25' Bojinov sbaglia un gol clamoroso: splendida palla di Carrozza per l'attaccante bulgaro che da solo, davanti a Castellazzi calcia alto sopra la traversa: clamoroso l'errore dell'ex giocatore del Lecce. Stramaccioni usa l'ultimo cambio per togliere Cassano ed inserire Pereira. Bacinovic prova il tiro dal limite dell'area. Pallone in curva.

Castellazzi non ce la fa, l'Inter finisce i cambi e in porta va Palacio! Al 38' traversone di Carrozza per Bojinov che in mezza girata mette di poco sul fondo. Palacio se la cava bene da portiere e fa anche un miracolo su Carrozza. Il Verona ci prova, l'Inter però si difende bene, vince e si qualifica ai quarti di finale dove  troverà la vincente di Napoli-Bologna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter-Verona 2-0 | Cassano e Guarin: uno-due e qualificazione in Coppa

MilanoToday è in caricamento