Sport

Inter, vicenda piscine: verso l'accordo

Risolta la questione con l'azienda di Eraclea specializzata nella produzione di piscine in acciaio inox e vasche benessere che si era detta pronta a "pignorare un calciatore"

Le vicende relative al credito vantato nei confronti dell'Inter "sono in fase di superamento". Lo rende noto stamane Cemi, l'azienda di Eraclea (Venezia) specializzata nella produzione di piscine in acciaio inox e vasche benessere che si era detta pronta a "pignorare un calciatore dell'Inter" qualora la società neroazzurra non saldi un debito di 85mila euro già riconosciuto dal giudice. "L'auspicata definizione dell'intesa - fa sapere l'azienda in una nota - sarà infatti oggetto di un incontro, in programma nei prossimi giorni, al quale prenderanno parte i referenti dell'Inter, un rappresentante della proprietà di Cemi e i legali dell'azienda veneta. La disponibilità, da parte di Cemi, di risolvere in maniera amichevole con l'Inter - si sottolinea - nasce in virtù del clima ottimale che ha sempre contraddistinto il rapporto fra le due società, che nei rispettivi settori rappresentano delle vere e proprie eccellenze". Cemi comunica inoltre che le vasche, così come tutti i materiali oggetto della fornitura per il centro sportivo della Pinetina, "sono funzionanti e in uso, in linea con la filosofia aziendale che punta alla realizzazione di progetti sempre all'avanguardia nel settore calcistico e non".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, vicenda piscine: verso l'accordo

MilanoToday è in caricamento