Inter, Zhang esplode contro il presidente di Lega: "Dal Pino sei un pagliaccio, vergognati"

La "storia" su Instagram del presidente nerazzurro dopo il caso Juve-Inter. Le sue parole

Zhang con Conte, foto da Instagram ufficiale

Un obiettivo chiarissimo: Paolo Dal Pino, il presidente della Lega di serie A. Parole altrettanto chiarissime, pesanti, forse le più pesanti mai pronunciate da un presidente di un club di serie A. 

Steven Zhang, numero uno dell'Inter, si scaglia apertamente contro il manager di via Rosellini, che ha deciso - per sua stessa ammissione - di rinviare, per ora, al 13 maggio Juventus-Inter, che doveva disputarsi domenica 1 marzo a porte chiuse causa emergenza Coronavirus

"Sei un clown, vergognati"

La "bomba" è stata sganciata lunedì sera, quando il 29enne presidente dell'Inter ha pubblicato una "storia" sul proprio profilo Instagram - certificato - dai toni abbastanza espliciti. "Stai giocando con il calendario e mettendo la salute pubblica in secondo piano. Tu sei probabilmente il più grande clown che io abbia mai visto. 24 ore, 48 ore e 7 giorni? Che altro? Quale sarà il tuo prossimo passo? - ha scritto Zhang -. E ora parli di sportività e di campionato regolare? Cosa hai da dire sul fatto che non proteggi i nostri giocatori e allenatori e chiedi loro di giocare per te 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 senza fermarsi?". 

"Sì, sto parlando a te. Il nostro presidente di Lega, Paolo Dal Pino. Vergognati - il durissimo attacco dell'imprenditore cinese -. E il tempo di alzarti e prenderti le tue responsabilità. È quello che si fa nel 2020. A tutti nel mondo, non importa che voi siate tifosi dell'Inter, della Juve o di nessuno, per favore pensate alla salute. Questa - ha concluso il numero uno del club meneghino - è la cosa più importante per voi, la vostra famiglia e la nostra società. 

Lo scontro Inter-Lega

Già tra domenica e lunedì, la Lega e l'Inter si erano affrontate a muso duro. Giuseppe Marotta, infatti, aveva attaccato la scelta di Dal Pino di rinviare la partita sottolineando che era stata presa senza convocare i club e spiegando che Handanovic e soci devono già recuperare anche la gara con la Samp - rinviata sempre causa Coronavirus - e far fronte a un calendario che diventa difficilmente sostenibile, con gli uomini di Conte che potrebbero ritrovarsi a giocare nove partite nel solo mese di maggio. 

Dal Pino, invece, aveva chiarito di aver chiesto ai nerazzurri di giocare lunedì a porte aperte e il direttore nerazzurro aveva a sua volta contro replicato di aver rifiutato perché si trattava - parole di Marotta - di un'offerta quasi provocatoria, perché l'emergenza Coronavirus non sarebbe sparita nel giro di un giorno e perché i tifosi interisti non avrebbero potuto prendere parte alla gara. 

Poi, lunedì sera la "bomba" di Zhang, che ancora non ha smentito - l'ipotesi hacker resta sempre aperta - le sue parole. Da via Rosellini, per ora, nessuna replica. 

Foto - La "storia" di Zhang

stories zhang-2

La Nord: "Onore a Zhang"

Dalla parte di Stevan Zhang anche gli ultras della Curva Nord, che sabato sera e domenica si erano radunati proprio sotto la Lega e avevano esposto alcuni striscioni facendo riferimento a una "nuova Calciopoli" e chiedendo rispetto per i tifosi.

"Finalmente un presidente che dice le cose come stanno - hanno scritto martedì mattina sulla loro pagina ufficiale -. L’ipocrisia dilagante peggio del virus ed il servilismo verso i soliti ipocriti che vogliono vincere a tutti i costi per una volta è servita. Finalmente anche a livello dirigenziale si sentono parole che mettono in secondo piano il business e al centro i valori. Speriamo sia la volta buona che il mondo del calcio italiano si svegli e prenda esempio. Non può esser sempre e solo una questione di vincere a tutti i costi o di ricavi e profitti".

"Onore a Zhang - hanno concluso -, orgogliosi del nostro Presidente".

Foto - La protesta della Nord sotto la Lega

curva nord lega calciopoli-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: 192 guariti, 15 nuovi positivi a Milano città

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

Torna su
MilanoToday è in caricamento